Pearl Jam: Live 2003

2003 SHOWS :: PART 1 ::
:: BOOTLEGS :: I boots ufficiali del Tour Australiano 2003 sono disponibili su iTunes ::

PEARL JAM TOUR AUSTRALIANO 2003

08.02.2003 Brisbane, Australia, Brisbane Ent. Ctr.
Soundcheck: Not For You, Last Exit, Habit (3 volte), State Of Love And Trust, altre
Setlist: Can’ t Keep, Go, Save You, Hail Hail, Cropduster, Corduory, I Am Mine, Nothing As It Seems, Given To Fly, Green Disease, Even Flow, Daughter/ War (by edwin starr), 1/2 Full, Wish List, Better Man, Black, Blood
Encore: The Kids Are Alright (by the who), Small Town, Bu$hleaguer, Improv, Whipping, Rearviewmirror

Encore 2: Crazy Mary (by victoria williams)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healers
Primo show del tour 2003 di supporto a Riot Act. I ragazzi della band sono sembrati molto rilassati. Dopo Corduory, Ed Vedder ha presentato al pubblico autraliano Boom e Matt Cameron. Sempre Vedder ha dimenticato molte parti dei testi, sopratutto su Wishlist (che è finita con “I wish I was the president, so I could stop the war”). Durante la serata ha detto “Benvenuti alle nostre prove”. Mike McCready ha dato il meglio di sè su 1/2 Full e su Even Flow. Proprio alla fine di ques’ ultima Mike, Jeff e Eddie hanno saltato simultaneamente. Daughter è stata accompagnata da War (di Edwin Starr) come tags e da una parte del testo della song dei Fugazi, Give Me The Cure. Il punto piu’ alto dello show, a detta dei presenti, è stata l’ escuzione di Better Man. Su Bu$hleaguer Ed ha indossato una maschera del presidente degli U.s.a. che ha preso ripetutamente a calci dopo averla appoggiata all’ asta del microfono. Blood e Whipping, ripescate dai primi album, sono state eseguite con una carica davvero unica. Poco prima di Whipping è stata suonata una piccola improvvisazione per lo piu’ strumentale. Presente nei bis anche la cover dei Who, già piu’ volte proposta live dalla band nei passati tour, The Kids Are Alright. Prima della song Vedder ha parlato anche dell’ amico Pete Townshend (chitarrista dei Who accusato ultimamente di pedofilia) riferendo di come la stampa abbia cambiato la vera storia successa al celebre rocker. Dopo due ore e 23 canzoni lo show si è concluso sulle note di Crazy Mary (in una delle sue piu’ belle esecuzioni live) sulla quale, nel finale, Mike ha suonato qualche nota di Stairway To Heaven dei Led Zeppelin.
Pix (Adam Morgan): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10
09.02.2003 Brisbane, Australia, Brisbane Ent. Ctr.
Soundcheck: unknown
Setlist: Of The Girl, Breakerfall, Corduroy, Save You, Ghost, Nothing As It Seems, I Am Mine, Love Boat Captain, Given To Fly, Lukin, Not For You, Thumbing My Way, You Are, Even Flow, Insignificance, Rearviewmirror
Encore: Free Jazz Improv, Do The Evolution, Last Exit, Small Town, Better Man, Once
Encore 2: Soon Forget, Last Kiss (by wayne cochran), Rockin’ in the Free World (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Secondo show a Brisbane. Il concerto è stato, a detta dei presenti, migliore di quello della sera precedente. La band ha iniziato con Of The Girl, tratta da Binaural, con una grande Mike in bella evidenza. Sono seguite varie songs molto tirate in cui la band stessa è parsa molto carica nell’ eseguirli. I Am Mine è stata introdotta da Eddie con un lungo giro di accordi. Prima di LBC, il singer dei PJ, ha detto “Ora proveremo questa canzone…”. Not For You ha avuto una lunga parte jammata in cui Matt Cameron ha dato il meglio di sè (Ed ha cambiato un verso del testo “Small my table, a-sets just One”). Thumbing My Way è stata suonata da Vedder con la chitarra acustica in una versione ispiratissima. You Are ha fatto il debutto in questo nuovo tour ed è stata accolta da un boato del pubblico. Il primo set si è concluso con una potentissima RVM. Tornati sul palco, i PJ, hanno jammato su una base jazz per dare spazio ad una fantastica Do The Evolution con Ed mascherato da George Bu$h. Poco dopo la song Ed Vedder ha parlato della realizzazione dell’ artwork di Versus. Da notare la versione di Better Man: a mio parere la migliore versione che abbia sentito fin’ ora…un’ emozione unica. Il primo bis è finito con Once, estratta dal debutto della band. Lo show si è concluso con le due covers, Last Kiss (di Wayne Cochran) e la mitica Rockin’ In The Free World di Neil Young, presentata in una versione estesa con un’ esplosivo Boom all’ organo.
10.02.2003 Brisbane, Australia, Sydney, Metro, Apparizione di Ed Vedder
Setlist: Fortunate Son (solo le songs con Vedder)
Durante lo show di Johnny Marr e gli Healers, Ed Vedder è salito sul palco con grande sorpresa da parte di tutti accompagnando la band in Fortunate Son, una cover dei Creedence Clearwater Revival.
11.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Soundcheck: Sometimes, Light Years, Love Boat Captain, Spin the Black Circle, Thin Air, State of Love and Trust, Indifference, altre
Ed Vedder Solo Set: Dead Man, Thumbing My Way, You’ve Got To Hide Your Love Away (bt beatles)
Setlist: Long Road, Grievance, Corduory, Save You, Get Right, I Am Mine, Immortality, Given To Fly, Even Flow, Wishlist, Thumbing My Way, You Are, Breakerfall, Not For You, Untitled/ M.F.C., Do The Evolution, Spin The Black Circle
Encore: Love Boat Captain, Better Man, Down, Black, Rearviewmirror, Indifference
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Ed poco prima dell’ inizio dello show dei Betchadupa si è esibito con la sua chitarra acustica in un breve set solista. Ha proposto Dead Man (b side del singolo di Off He Goes), Thumbing My Way (che è stata interrotta a metà a causa dell’ accordatura sbagliata della chitarra) e la cover dei Beatles, You’ve Got To Hide Your Love Away (che Vedder aveva già eseguito sulla colonna sonora del film I Am Sam). Dopo i set dei supporters, i PJ sono entrati eseguendo per la prima volta in questo tour un’ emozionante Long Road. Sono seguite varie songs molto tirate eseguite perfettamente (sopratutto Get Right). Immortality, eseguita anche questa per la prima volta duranto il nuovo tour, ha avuto nel finale una parte jammate nella quale Matt Cameron ha dato il meglio di sè. Un grandissimo Ed Vedder, indirizzandosi al pubblico ha detto “Appena avro’ finito di fumare inizieremo a suonare” poi sempre guardando la folla ha detto “Si stava molto meglio ai tempi di Clinton. Da cio’ che ho visto in TV il vostro primo ministro (John Howard) sta facendo un pompino a Bush Jr” suscitando risate. Poi ha ripreso dicendo “Il pompino a Bush lo state facendo con le vostre bocche (inteso con i vostri voti)” e ha espresso la sua speranza che tutte le truppe tornino a casa al sicuro (quelle australiane che partiranno per gli U.s.a.). Even Flow è stata caratterizzata da un magnifico assolo di Mr. Mike McCready. Wishlist è durata 7 minuti e nel finale, Ed Vedder, ha accennato qualche nota di Beast Of Burden dei Rolling Stones. Poco prima dell’ inizio di Thumbing My Way Ed ha detto che prima aveva provato a suonarla solo per 400 persone (in riferimento al set solista svolotosi prima dello show dei PJ). Durante Not 4 U, Ed ha cambiato le seguenti parole “Small my table seats just you” e “My friends call me, fucking call me.” M.F.C. è stata introdotta dalla magnifica Untitled. Spin The Black Circle ha debuttato in questo show. Love Boat Captain è stata cantata da tutto il pubblico, specialmente la parte del testo che dice “All you need is love, love, love”. Better Man non ha avuto nessuna tag ma è stata eseguita in una versione estesa. Prima di Down Ed ha detto “Questa è una b side dal nostro ultimo album”. Black è stata emozionantissima, Boom ha suonato l’ organo sul finale mentre Ed ha imbracciato la chitarra. Lo show si è conlcuso sulle note di Indifference, tratta dal secondo album della band. Thanx to Bugs.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11 / 12 / 13 / 14
13.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Betchadupa Set: I See Red (con Ed Vedder)
Ed Vedder Solo Set: Dead Man, Thumbing My Way
Set List: Sometimes, Go, Last Exit, Insignificance, Nothing As It Seems, Cropduster, Even Flow, Corduroy, I Am Mine, Love Boat Captain, Jeremy, Habit, Light Years, Off He Goes, 1/2 Full, Grievance, Do The Evolution, Save You
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Daughter/ Get Off Of My Cloud (by rolling stones), Small Town, Once, Blood
Encore 2: Soon Forget, Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Ed poco prima degli show delle bands di supporto ha suonato due pezzi da solo con la sua chitarra acustica (Dead Man e Thumbing My Way). Durante lo show dei Betchadupa (band del figlio di Neil Finn) sempre il singer dei PJ ha raggiunto la band per cantare su I See Red, cover degli Split Enz. In questo show, come opener, è stata scelta Sometimes seguita da varie songs piuttosto tirate della band. Ha brillato per intensità nel set la performance di Jeremy. Durante Light Years, verso la fine del pezzo, Ed ha improvvisato qualche verso. Off He Goes, qui alla sua prima resa live nel nuovo tour, è stata emozionantissima. Mike ha dato il meglio di sè in pezzi come 1/2 Full e Save U. Nel primo bis è stata proposta tra le varie songs, Daughter con come tag la celebre canzone dei Rolling Stone Get Off Of My Cloud seguita da vari vocalizzi intensissimi di Vedder. Durante Soon Forget Ed ha sbagliato varie volte il pezzo ma ridendo l’ ha continuato improvvsandoci qualche nuova parola. Yellow Ledbetter è stata eseguita come pezzo finale dello show, con tutto il forum a luci accese tra il visibilio della folla.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11
14.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Betchadupa Set: History Never Repeats (con Ed Vedder)
Ed Vedder Solo Set: Patriot, You’ ve Got To Hide Your Love Away
Set List: Can’ t Keep, Save U, Hail Hail, Corduory, Grievance, Ghost, Cropduster, Dissident, Given To Fly, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Wishlist, Thumbing My Way, Better Man, Lukin, Insignificance, Rerviewmirror
Encore: Bu$hleaguer, Daughter/ War (by edwin starr), Black, Do The Evolution, Alive
Encore 2: The Kids Are Alright (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Anche per questa data Ed ha tenuto un piccolo show poco prima dell’ inizio del concerto presentando la cover di Steve Van Zandt, Patriot e la cover dei Beatles, You’ ve Got To Hide Your Love Away. Durante il concerto dei Beatchdupa, Ed Vedder è salito sul palco è ha antato History Never Repeats, cover degli Split Enz. Lo show dei Betchadupa inoltre è stato videoregistrato dallo stesso Vedder.
Lo show vero e proprio dei PJ è stato aperto con Can’ t Keep. Durante Corduory e Cropduster, Mike, ha eseguito degli assolo magnifici. E’ stata per la prima volta eseguita Dissident, estratta dall’ album Versus. Poco prima dell’ attaco di Ghost, Vedder ha salutato il pubblico presente allo show e tutto il popolo australiano (in riferimento al fatto che il concerto è stato trasmesso in broadcast dalla radio Triple M). Ha poi parlato di San Valentino. Better Man è stata terminata con le seguenti parole “I Need You”. Lukin è stata suonata con una potenza incredibile, il pubblico si attendeva l’ escuzione di Not 4 U ma è stata suonata al suo posto una magnifica versione di Insignificance. Nel primo bis è stata eseguita Daughter con tag War, di Edwin Starr. Poco prima della fine del primo bis Vedder ha detto “Ora proveremo questa…” ed è stata suonata per la prima volta, in questo tour, Alive accolta da un boato della folla. Ed, nel secondo bis, è tornato da solo sul palco. Ha menzionato Mark Richards, un famoso surfista suo amico. Dopo aver parlato un po’ di Pete Townshend ha detto “senza batteria e basso, in onore della mio amico Pete suonero’ questa canzone” ed ha cantato solo con la sua chitarra acustica una commovente versione del classico degli Who, The Kids Are Alright. Ed ha ringraziato i Betchadupa, Johnny Marr and The Healers, tutte le persone che hanno partecipato a questi 3 shows a Sydney per poi congedarsi sulle note di Yellow Ledbetter.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4
16.02.2003 Adelaide, Australia, Adelaide Ent. Ctr.
Soundcheck: Oceans, In Hiding, Help Help, Gimme Some Truth (by j.lennon), Nothing Man, Smile, Bu$hleaguer
Set list: Love Boat Captain, Corduory, Save You, Hail Hail, Help Help, Even Flow, Better Man, I Am Mine, You Are, Green Disease, Not For You, Thumbing My Way, Insignificance, Given To Fly, Small Town, Go
Encore: Bu$hleaguer, Do The Evolution, Last Kiss (by wayne cochran), Black, Crazy Mary, State Of Love And Trust
Encore 2: Give Peace A Chance (by john lennon), Soon Forget, Yellow Ledbetter, Rockin’ In The Free World (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Primo show ad Adelaide per i PJ. Apertura inconsueta con Love Boat Captain (con Vedder illuminato da una luce sul palco a suonare la prima parte della song mentre gli altri membri della band erano al buio ma sempre sul palco). Vedder ha detto riguardo le manifestazioni pro pace che hanno coinvolto il mondo “Ieri è stato uno dei migliori giorni della mia vita…della vostra vita…ne dovreste essere orgogliosi. Era dai tempi del Vietnam che non si riscontrava una cosi’ alta percentuale di persone che hanno partecipato a manifestazioni”. Help, Help è stata suonata per la prima volta live in questo show. Even Flow è stata eseguita in modo perfetto, a detta dei presenti. Poco prima di I Am Mine, Ed Vedder, ha presentato al pubblico Boom. Ed Vedder ha sbagliato tutto il primo verso di Small Town. Alla fine di un’ emozionantissima Better Man, il singer ha improvvisato varie frasi. Durante Bu$hleaguer Ed ha, come di consueto, indossato la maschera di George Bush. Vedder ha passato il vino a vari ragazzi del pubblico, tra i quali alcuni membri del Ten Club, che non gli è stato piu’ ridato. E’ stata eseguita per la prima volta durante questo nuovo tour a grande richiesta, State Of Love And Trust. Nel secondo bis è stata suonata la cover dei John Lennon, Give Peace A Chance. Prima di Soon Forget, Ed Vedder ha presentato “Luke The Uke” (il suo ukulele) ad Adelaide. Ha poi eseguito la song anche se ha sbagliato quasi completamente il testo. Yellow Ledbetter sembrava fosse l’ ultima song del set dei PJ ma la band ha anche proposto RITFW, durante la quale il singer della band ha buttato il suo tamburino tra la folla. Da notare, eseguite durante il soundcheck ma non durante il concerto, Nothing Man, Smile, Oceans ed In Hiding.
18.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Get Right, Tremor Christ, Leatherman, Straight to Hell (by clash)
Set list: Better Man, Go, Save You, Tremor Christ, Given To Fly, Corduroy, Get Right, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Wishlist, Jeremy, You Are, Whipping, Insignificance, Rearviewmirror
Encore: Off He Goes, Small Town, Last Kiss, Black, Leatherman, Do The Evolution
Encore 2: Baba O’ Riley (by who)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Primo show per i Pearl Jam a Melbourne. Ed ha lasciato cantare al pubblico il primo verso di Better Man che ha stranamente aperto il set (l’ assolo della canzone è stato suonato da Mike con la chitarra dietro la testa). Durante il concerto sono state eseguite per la prima volta Tremor Christ e Leatherman. Durante Love Boat Captain Vedder ha cercato il coro del pubblico sulla parola Love, come in passati shows, ma senza trovare l’ aspettata risposta ha fatto cenno a Matt ed hanno chiuso la canzone. Off He Goes è stata dedicata ad Anthony Hurley (il ragazzo di Melbourne morto a Roskilde nel 2000). La famiglia del ragazzo ed alcuni suoi amici hanno assistito allo show della band.Prima di Last Kiss, Ed Vedder ha detto guardando alcuni strisconi che reclamavano la song Leash “E’ bello che ci siano dei sognatori nel 2003.Mi dispiace ma non la suoneremo. Non ricordo la musica, non ricordo il testo…Non ricordo l’ inizio, ricordo il feeling. Ma noi ci ricordiamo questa canzone perchè è composta da soli 4 accordi…Last Kiss”. Un ragazzo è salito sul palco durante Do The Evolution, le guardie di sicurezza stavano per intervenire ma Ed ha detto che per lui non c’ era nessun problema e che non creava fastidio. Ed ha poi ceduto il microfono al ragazzo che ha cantato qualche strofa della song. Gli ha fatto poi indossare la maschera di John Howard (il primo ministro australiano) e gli è salito sulle spalle, terminando da li il pezzo. Questa “scena” ha scaldato notevolmente il pubblico. Baba O’ Riley, cover dei Who, ha conluso lo spettacolo. Durante il soundcheck è stata provata una cover dei Clash non ancora identificata. C’ è chi parla di Straight To Hell e chi di Iraelite. Grande show ma pubblico un po’ freddo (Grazie all’ amico Pansa per le numerose info).
Curiosità: Ed Vedder e Boom hanno lasciato la Rod Laver Arena senza essere scortati da guardie del corpo a bordo di una macchina con due ragazze.
Pix: 1 / 2 / 3 / 4 / 5
19.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Sleight Of Hand, Rival, Breath, Ed riffs (LBC, Corduory e altro), Throw Your Arms (con Boom alle tastiere)
Set list: Small Town, Interstellar Overdrive (by pink floyd)/Corduroy, Save You, Given To Fly, Cropduster, Nothing As It Seems, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Lukin, Not For You, Light Years, You Are, Daughter/(Another Brick in The Wall by pink floyd), I Got Shit, 1/2 Full, Once, Blood
Encore: Bushleaguer, Sleight of Hand, Better Man/(Save It For Later by english beat), Do The Evolution, Spin The Black Circle
Encore 2: Throw Your Arms Around Me (by hunters and the collectors), Alive, Fuckin’ Up (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Uno dei milgiori show di questo tour, per il momento. Grande apertura con un’ intensissima Small Town. Corduory è stata introdotta da uno stralcio di Interstellar Overdrive, cover dei Pink Floyd. Save You è stata resa in una versione molto piu’ “urlata” e carica d’ energia rispetto a quella presente sul CD. Su Given To Fly, Ed Vedder ha ballato e ha corso per un po tutto il palco. In Nothing As It Seems e Even Flow, Mike ha fatto da padrone prodigandosi in magnifici soli. Love Boat Captain è stata accolta benissimo dal pubblico che ha risposto al coro Love sul finale. Durante Not For You, Ed Vedder ha detto “Small my table in my hotel room…room 302…come up to my hotel room.” Dopo Lukin il singer dei PJ ha detto al pubblico “In Australia voi non avete un primo ministro. Avete una prostituta!”. Daughter ha incluso nel finale una citazione del classico dei Pink Floyd, Another Brick In The Wall Part II. Sempre sulla stessa song Ed Vedder ha improvvisato vari vocalizzi e ha creato un’ atmosfera da Milano 2000 con il pubblico (chi c’ era capirà…). I Got Shit è stata suonata in questo tour per la prima volta, tra l’ altro in una versione molto sentita dalla band stessa. Blood ha chiuso il set principale. Ed durante questa prima parte ha ringraziato molte volte il pubblico australiano. Tornata sul palco la band ha proposto Bu$hleaguer ed un’ altra premiere per questo tour, Sleight Of Hand. Better Man ha incluso la tag Save It For Later, già proposta piu’ volte nei passati tour, cover degli English Beat. Secondo bis ed uno dei momenti piu’ coinvolgenti dell’ intero show: Ed Vedder alla chitarra (che si chiama “Rebecca” in attesa del suo nome definitivo, a detta di Vedder) e Boom alle tastiere a proporre la cover degli Hunter And The Collectors, Throw Your Arms Around Me. Commovente. Le luci hanno illuminato tutta l’ arena ed è stata la volta di Alive e della youngiana Fuckin’ Up con Jeff Ament alla chitarra. Grandioso (grazie a vale di long road).
20.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Unknown
Set list: Can’t Keep, Breakerfall, Save You, Ghost, Dissident, Elderly Woman, Corduroy, Even Flow, Love Boat Captain, I Am Mine, Thumbing My Way, Wishlist, Better Man, Rival, Whipping, Insignificance, Porch
Encore: Do The Evolution, Know Your Rights (by the clash), Breath, Footsteps, Rearviewmirror
Encore 2: Soon Forget, Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
L’ ultima data a Melbourne ha visto una band in grandissima forma. Bella jam su Corduory e un grande lavoro di chitarra da parte di McCready su Even Flow. Wishlist è stata presentata estesa con diverse parti del testo (“I wish i was the full moon shining off your electric car’s hood” e “I wish I was the president, keep us out of war, that’s what friends are for, that’s what leaders are for, that’s what love is for …”). Il pubblico è apparso “infuocato” durante Better Man. Ed Vedder poco prima di Rival ha detto “Ho ricevuto una telefonata dal vostro primo ministro John Howard. Ha espresso un forte desiderio di fare sesso orale su me stesso…”. Porch, qui per la prima volta eseguita durante questo tour, ha avuto un’ interminabile jam finale. Il bis è stata la parte piu’ intensa dello show. Ed Vedder è salito sul palco con la maschera di Bush e un giubbino grigio che si è tolto durante l’ esecuzione di Do The Evolution. E’ stata suonata anche una cover dei Clash tratta dall’ album Combat Rock, Know Your Rights, in un’ incazzatissima versione. Sono state suonate anche Breath (dalla colonna sonora di Singles) e Footsteps per la gioia del pubblico. Rerviewmirror ha chiuso il primo bis. Ed è ritornato col suo ukulele per suonare Soon Forget e finire lo show con una magnifica Yellow Ledbetter.
23.02.2003 Perth, Australia, Burswood Dome
Soundcheck: Breakerfall, Habit, Riff di M.F.C., You Are, Get Right, All Or None, Down, Smile, Ed Vedder e Mark Seymour (componente degli Hunter And The Collectors): Throw Your Arms Around Me (2 volte)
Set List: Long Road, Save You, Gods’ Dice, Corduroy, Given To Fly, Even Flow, Get Right, Cropduster, Jeremy, Small Town, I Am Mine, Love Boat Captain, M.F.C., Improv #12, Habit, You Are, Wish List, 1/2 Full, Insignificance, Go, Do The Evolution
Encore: Better Man, Daughter, Crazy Mary, Throw your Arms Around Me con Mark Seymour (by hunters and the collectors)
Encore 2: Alive, Fortunate Son con Johnny Marr (by creedence clearwater revival)
Serata finale del tour australiano. Show aperto con Long Road. Lo show è continuato con varie songs piuttosto tirate. Tutti hanno alzato le braccia a “V” su Jeremy. M.F.C. è stata seguita da una breve improvvisazione dalla durata di circa due minuti e mezzo. Wishlist è stata eseguita divinamente. In 1/2 Full Eddie Vedder è sembrato molto ispirato e divertito. Better Man e Daughter (con in coda un’ improvvisazione e vari vocalizzi di Vedder) hanno aperto i bis. Eddie prima di Crazy Mary ha detto “Proveremo questa anche se non era nella set list di stasera…”. Throw Your Arms Around Me è stata suonata con l’ originale compositore della song (Mark Seymour degli Hunters And The Collectors) in una versione lenta e sofferta, bellissima. Il secondo bis è stato dedicato ad Alive (accolta da un boato della folla) e dalla cover dei Creedence Clearwater Revival, Fortunate Son, insieme all’ amico Johnny Marr che ha fatto da supporters per queste date australiane con i suoi Healers.
Pix (credits: alicemudgarden of #pearljam on austnet): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10
2003 SHOWS :: PART 2 ::
:: BOOTLEGS :: I boots ufficiali del Tour Giapponese 2003 sono disponibili su iTunes ::

PEARL JAM TOUR GIAPPONESE 2003

28.02.2003 – Isumity 21/Sun Plaza, Sendai, Japan
Set List: Of The Girl, Immortality, Insignificance, 1/2 Full, Cropduster, Nothing As It Seems, Even Flow, Save You, You Are, Love Boat Captain, I Am Mine, Better Man, Lukin, Brain of J, Grievance, Blood, Do The Evolution
Encore: Bushleaguer, Black, U, Last Kiss (by wayne cochran), Rearviewmirror
Encore 2: Soon Forget, Corduroy, Crazy Mary (by victoria williams), Porch
Il pubblico al primo show giapponese dei PJ da otto anni a questa parte è stimabile sulle 1000-2000 persone. Set list abbastanza inconsueta (con Immortality come seconda son proposta e Corduory suonata nel secondo bis). Dopo Cropduster, Eddie ha presentato Jeff e Mike e ha salutato il pubblico in giapponese (“arigato”). Ed Vedder si è dichiarato felice di suonare in un posto nel quale, per troppo tempo, la band non aveva piu’ visitato. Ha anche aggiunto che non avevano fatto un buon soundcheck ma grazie al pubblico presente lo show stava “venendo bene”. Durante Soon Forget, il pubblico è stato calmo e zitto e cio’ ha portato ad una resa quasi perfetta della canzone. Boom ha suonato un grandissimo solo di organo su Crazy Mary. E’ stata suonata per la prima volta durante questo tour la b side di Wishlist, U. Lo show è terminato con un grande versione di Porch (nella fine del pezzo Ed ha cantato il verso “Hey Ho, Let’ s Go” da Blitzkrieg Bop dei Ramones). Da notare l’ assenza in questo tour di openers degli shows della band di Seattle.
01.03.2003 – Pacifico Yokohama, Yokohama, Japan
Set List: Love Boat Captain, Even Flow, Save You, Cropduster, Corduroy, I Am Mine, Rival, Given To Fly, Wishlist, Jeremy, You Are, Intro/MFC, Whipping, I Got Shit, State of Love and Trust, Grievance, Go
Encore: Evolution, Down, Small Town, Daughter, Alive
Encore 2: Indifference, Baba O’Riley
Secondo show nel quale, come canzone d’ apertura viene usata Love Boat Captain. Dopo Corduory Eddie si è scusato col pubblico che nell’ attesa per entrare nello stadio si è dovuto subire tanta pioggia. Wishlist è stata eseguita in una versione davvero toccante. Il testo di Untitled è stato stravolto (di seguito una parte del testo “I wanna see your passenger she smiles; that’s going on have to be anywhere for a while; walk the mile with me I said; run the mile with me I said”). I Got Shit è stata dedicata da Vedder ai ragazzi sulla terza balconata e il titolo è stato storpiato in “I Got A Shit Job”. Il singer aveva chiesto di accendere tutte le luci prima di Do The Evolution, cosa che è stata fatta piu’ o meno a metà song. Sempre nella stessa canzone è stato omesso l’ abituale solo di Stone e Ed ha detto “I am the first man to fuck up twice”. Down, la b side è stata eseguita con grande energia e divertimento da parte della band. Baba O’ Riley ha chiuso lo show con il pubblico intento a cantare il coro anche a canzone finita.
03.03.2003 – Budokan, Tokyo, Japan
Set List: Release, Can’t Keep, Even Flow, Save You, Hail Hail, Dissident, Love Boat Captain, Small Town, Given To Fly, Lukin, Not For You, Daughter/(War/It’s Okay), You Are, I Am Mine, Better Man, Corduroy, Do The Evolution, Blood
Encore: Bushleaguer, Know Your Rights (by clash), Go, Black, U, Breath, Rearviewmirror
Encore 2: Don’t Be Shy (by cat stevens), Soon Forget, Last Kiss (by wayne cochran), Yellow Ledbetter, Alive
Concerto molto atteso che non ha deluso le aspettative. Release ha aperto lo shows seguita da varie songs molto tirate. Ed Vedder ha cercato di parlare giapponese e ha scherzato a lungo col pubblico. Daughter, nella tag finale, ha incluso le parole “No War” ripetute a piu’ non posso, seguite dal coro di Androgynous Mind dei Sonic Youth (Hey Hey, It’ s Ok) e conclusa col verso “Please let it be Ok”. Vedder ha cercato di trovare il “coro dal pubblico” ma le persone presenti sono apparse abbastanza distaccate. Ed, presentando Matt Cameron ha detto “Soundgarden- Budokan. No. Matt Cameron, Pearl Jam- Budokan. Nei bis Ed è ritornato con una maschera di Bush e una sigaretta per cantare Bushleaguer. In Know Your Rights sono state cambiate varie parti del testo e alla fine Ed ha aggiunto “Joe Strummer ha detto questo.” Nel secondo bis Ed ha coverizzato Don’ t Be Shy di Cat Stevens solo con la sua chitarra. Yellow Ledbetter è stata introdotta dall ‘ intro di Hunger Strike. Alive ha avuto un’ estesa jam finale. La band è apparsa molto carica.
Pix (credits: Marcim Vedder): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11 / 12 / 13 / 14 / 15 16
04.03.2003 – Osaka, Japan, Kosei Nenkin Kaikan
Set List: Oceans, Love Boat Captain, Evolution, Ghost, Even Flow, Grievance, Off He Goes, Wishlist, 1/2 Full, Once, Nothingman, Leatherman, Betterman, Insignificance, Don’t Go, I Am Mine, Thumbing My Way, Faithfull, Porch, Save You;
Encore: Corduroy, Thin Air, Small Town, State of Love and Trust, All or None
Encore 2: Last Kiss (Ed solo), Smile, Alive
Inconsueta apertura con Oceans. Wishlist è stata prolungata con un testo improvvisato sul finale. La trilogia “Nothingman-Leatherman-Betterman” è stata introdotta da Ed Vedder in gaipponese. Porch è stata uno dei punti piu’ alti dello show con un’ interminabile jam finale che ha incluso i versi “Hey Ho, Let’ s Go” tratti da Blitzkrieg Bop dei Ramones. Save You è stata suonata in una versione carichissima. Premiere, in questo tour, per Smile e All Or None. Last Kiss è stata suonata dal solo Ed Vedder che ha sbagliato una parte della canzone e che l ‘ha riniziata. Lo show è terminato sulle note di Alive.
06.03.2003 – Nagoy-ashi Kokaido, Nagoya, Japan
Set List: Cochise Riff (by audioslave)/Given To Fly, Last Exit, Brain of J, Insignificance, Even Flow, Love Boat Captain, I Am Mine, Get Right, MFC, Improv, Immortality, You Are, Light Years, Green Disease, Daughter, Lukin, Spin The Black Circle, Save You
Encore: Bu$hleaguer, Hunger Strike Riff, Whipping, Better Man, Footsteps, Crazy Mary (by victoria williams), Down, Rearviewmirror
Encore 2: Hide Your Love Away (by beatles), Alive, Yellow Ledbetter, Rockin’ In The Free World (by neil young)
Forse il migliore show giapponese di questo tour iniziato con Given To Fly. Dopo Even Flow, una ragazza, è salita sul palco per tradurre le parole di Vedder tra unja song e l’ altra. Dopo M.F.C. è stata suonata un’ intensa improvvisazione della durata di quasi 6 minuti. Light Years è stata iniziata con un tono di chitarra inferiore a quello originale ma, pian piano, è stata riportata “sui binari giusti”. Pco prima di Whipping sono state suonate le note di Hunger Strike. Boom ha suonato un solo di organo fantastico durante Crazy Mary. Ed ha suonato da solo la cover dei Beatles (You’ ve got to hide your love away) nel secondo bis. Ha poi intonato un “Happy Birthday” a Jeff e a Stone che hanno portato un torta sul palco. Inconsueto finale con due songs normalmente suonate (o l’ una o l’ altra) come songs finali: Yellow Ledbetter (a luci accese) seguita dalla cover di Neil Young, Rockin In The Free World.
2003 SHOWS :: PART 3 ::
:: BOOTLEGS :: I boots ufficiali del Tour USA 2003 sono disponibili su iTunes ::

RIOT ACT U.S.A. TOUR 2003 FIRST LEG

22.03.03 Los Angeles (Apparizione di Ed Vedder)
Ed Vedder performance: SUV song
Ed Vedder ha partecipato alla manifestazione contro la guerra a Los Angeles con l’ amico Tim Robbins e moglie (Susan Sarandon) ed il regista Pedro Almodovar. Ed è apparso con una chitarra con su scritto “Stop This War”. Ha poi suonato una breve improvvisazione (Don’ t Drive Me). Alla fine della marcia Tim, Susan e Pedro hanno parlato a lungo di quanto sia sbagliata questa guerra.
Pix: 1
01.04.03 Denver, CO – Pepsi Center
Soundcheck: Unknown
Set list: Love Boat Captain, Hail Hail, Save You, Corduroy, Given To Fly, Even Flow, Thin Air, Help Help, You Are, I Am Mine, SUV song (improv), Green Disease, Wishlist, Better Man, Insignificance, Do The Evolution, Porch/ Dig In Out (by sleater kinney)
Encore: Thumbing My Way, Black, Bushleaguer, Daughter/Love tag, Go
Encore 2: Soon Forget, Crazy Mary(by victoria williams), Rockin’ In The Free World (by neil young)
Supporters: Sleater Kinney
Con questa data è iniziato il primo tour americano dei Pearl Jam da 3 anni a questa parte. Inizio soft con Love Boat Captain seguita a ruota da varie songs piu’ prettamente rock (Hail Hail e Save You sono state suonate benissimo). La band è apparsa in forma smagliante. Tutti i componenti della band erano davvero carichi. Prima di Betterman, Ed Vedder ha parlato di un giocatore di basket locale, tale Brian Williams dei Denver Nuggets, deceduto tempo fa.
Qualcuno potrebbe credere che il giovane pubblico dei Pearl jam fosse fortemente schierato contro la guerra. Ma un’invocazione alla pace del gruppo di apertura, le Sleater-Kinney, è stato accolto da parecchi boo e fischi, e Vedder si è fermato sorpreso mentre faceva la sua dichiarazione contro la guerra, chiedendo “Qualcuno ha detto chiudi la bocca?!”. Vedder respirava affannosamente a causa dell’altitudine (Denver è a 1600 metri – n.d.r.) e ha bevuto avidamente dalle bottiglie di vino rosso durante tutto il concerto, ma nonostante questo, era di buon umore, ha dato il benvenuto alla folla di Salt lake city per il tour di addio del gruppo (chiramente scherzando).
Dopo I Am Mine è stata suonata un breve improvvisazione (della durata di 53 secondi) intitolata SUV song. Even Flow è stata eseguita in una delle sue piu’ belle versioni di sempre. Alla fine di Daughter, il singer dei Pearl Jam, ha ripetuto piu’ volte la parola “l-o-v-e” insieme al pubblico. Dopo il primo bis Ed Vedder si è rivolto al pubblico dicendo “Amiamo e supportiamo le nostre truppe, non fatevi un idea sbagliata. Non sono loro a fare politica estera, fanno solo il loro lavoro ed hanno il nostro pieno appoggio”. Soon Forget è stata molto divertente poichè il testo è stato quasi sbagliato completamente da Vedder. In Crazy Mary, Boom ha fatto da padrone prodigandosi in spettacolari solo di organo. Lo show si è concluso con la cover dei Neil Young, Rockin’ In The Free World. Grazie ad Acrobat, Angie e ad Aries. Link: trascrizione del discorso di Vedder durante lo show.
Pix (credits: Chris Gibson): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7
03.04.03 Oklahoma City, Ok – Ford Center
Soundcheck: Unknown
Set list: Long Road, Grievance, Jools And Jim (by pete townshend), Corduroy, Save You, Given To Fly, Dissident, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, 1/2 Full, Not For You, Off He Goes, Elderly Woman, Untitled, MFC, Happy Birthday, Driftin’, Get Right, Deep, Blood
Encore: Better Man, Daughter/(War by edwin starr), Do The Evolution, Rearviewmirror
Encore 2: Alive, Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater Kinney
Secondo show del tour americano, inaugurato con la splendida Long Road. E’ stata eseguita Grievance in una versione davvero incazzatissima. E’ seguita una citazione del pezzo di Pete Townshend, Jools and Jim, nel quale Ed Vedder ha scandito le parole della città nella qule si teneva lo show (Oklahoma). In Corduory, Mike ha eseguito un solo spettacolare. Given To Fly è stata preceduta da un discorso di Vedder riguardo lo show di Denver “Ci potete seguire o non seguire, questa è una vostra scelta”. Ha comunque menzionato il fatto che supportano le truppe americane coinvolte in questa guerra. Sono seguite varie songs tratte da Riot Act (Save You, I Am Mine, LBC, 1/2 Full). Off He Goes è stata suonata in una sofferta ed emozionante versione. Una bella versione di Untitled (con il testo identico a quello della versione su Live On 2 Legs) ha introdotto M.F.C. E’ stata suonata per la seconda volta live dalla band il xmas single del 1999, Drifting. Small Town è stata dedicata ai pazzi del Chickasaw. Poco prima del pezzo Ed Vedder ha suonato col suo fedele ukulele un “Happy Birthday” dedicato a suo fratello Christopher, che ha compiuto gli anni. Poco dopo ha risuonato ancora il tradizionale “Happy Birthday” dedicandolo pero’ a Kelly, il tecnico delle luci della band. La band, per la prima volta dopo 8 anni, ha ri-suonato live la song estratta da Ten, Deep, in una versione a dir poco magnifica. Il primo set è stato conluso da un infuocata Blood. Ritornata la band sul palco ha dato via ad un’ emozionante versione di Better Man in cui il pubblico è apparso alquanto coinvolto. Verso la fine del pezzo Eddie Vedder ha improvvisato qualche verso nuovo. Durante Daughter, Ed, ha parlato dell’ importanza della libertà di parola e di rispetto (in riferimento al primo show a Denver) per poi addentrarsi nella cover di Edwin Starr, War, che proprio ieri è deceduto, ricordato prontamente da Vedder alla fine della canzone. RVM è durata una decina di minuti e ha presentato un lungo break nel quale Gossard ha dato il meglio di se. Grandi versione di Alive e Yellow Ledbetter hanno chiuso il seconod show del tour americano.

Pix (credits: commo from tsis board): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6

05.04.03 San Antonio, Texas Verizon, Wireless Amphitheatre
Soundcheck: Of The Girl, Black, U, Animal, Jeremy
Set list: : Of The Girl, (Interstellar Overdrive)/Corduroy, Last Exit, Love Boat Captain, Cropduster, Happy Birthday (Mike), Even Flow, I Am Mine, Wishlist/(Improv), Lukin, Grievance, Animal, Given To Fly, Faithfull, Black, Insignificance, Save You, Spin The Black Circle
Encore: Last Kiss, Better Man/(Save It For Later by english beat), Crazy Mary (by v. williams), Happy Birthday (versione punk), Improv, Do The Evolution
Encore 2: I Am A Patriot (by steve van zandt), Alive, Yellow Ledbetter, Baba O’Riley (by who)
Supporters: Sleater Kinney
Primo show in Texas dei Pearl Jam. Nel souncheck sono state provate due songs (poi non eseguite durante lo show) che non venivano piu’ suonate da tanto tempo: Hard To Imagine (ultima volta live nel 1998) e Alone (ultima volta live nel 1994). Dopo Cropduster ha parlato del compleanno di Mike McCready (38 anni) e ha suonato un Happy Birthday dedicato al chitarrista col suo ukulele. A Wishlist è seguita un improvvisazione molto sentita da Vedder (una parte del testo:”I wish I was the radio song the song that said whatever it wanted this is a free country … you should hear what you wanna hear … there’s nothing that you shouldn’t hear land of the free and the home of the brave, when the brave will be someone who’s not afraid to say, to say, to say anything … what he feels, and believes what he knows what he thinks who he loves what he loves and who he loves and what he loves … I love you .. and I love this country too.”). Lukin è stata suonata con molta carica, alla fine della song è stata eseguita Grievance come se fossero un’ unica caznone. Animal è stata per la prima volta eseguita durante questo tour. Crazy Mary è stata dedicata ad un amico speciale, tale Ben. Ed ha suonato un ulteriore Happy Birthday a Mike ma in una versione “punk rock con l’ ukulele”. Alla fine del pezzo, Jeff Ament è arrivato con una torta in mano che ha buttato in faccia a McCready. Una brevissima improvvisazione (col seguente testo: “Spinning, the world’s spinning; clouds upon it …”) ha preceduto l ‘esecuzione di Do The Evolution. Patriot è stata suonata da Eddie alla chitarra e dal solo Matt Cameron alla batteria. Yellow Ledbetter ha incluso una parte del testo mai eseguita in precedenza (“I’d like to see him, just looked at the photograph today; looked so good in his uniform, I remember him other ways … and I’ll never forget the phone call …”).

Pix (credits: PJ and Liz): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9

06.04.03 Houston, Texas, Cynthia Woods Mitchell Pavilion
Soundcheck: Breath, Rival, Leatherman
Set list: Can’ t Keep, Grievance, Save You, Hail Hail, Even Flow, I Am Mine, Thumbing My Way, You Are, Whipping, Insignificance, Breath, 1/2 Full, Small Town, Immortality, Do The Evolution, Rearviewmirror
Encore: Love Boat Captain, Better Man, Black, Go
Encore 2: Soon Forget, Fortunate Soon (by ccr), Rockin In The Free World (by neil young)
Supporters: Sleater Kinney
Dopo aver suonato Soon Forget, Ed Vedder ha parlato di libertà di parola, impalazioni, ecc…idossando la maschera di Bill Gates. Fortunate Son e Rockin In The Free World sono state eseguite in compagnia delle Sleater Kinney. Presto altre informazioni.

Pix (credits: PJ and Liz): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6

08.04.2003 UNO Lakefront Arena; New Orleans, Louisiana
Soundcheck: Unknown
Set list: Love Boat Captain, Grievance, Corduroy, Brain Of J., Save You, Cropduster, Given To Fly, Nothing As It Seems, Even Flow, I Am Mine, Green Disease, Wishlist, Daughter, Lukin/Insignificance, I Am A Patriot (re-arranged), 1/2 Full, Porch
Encore: SUV song(improv), Thumbing My Way, Small Town, Black, Do The Evolution, Spin the Black Circle
Encore 2: Song X (only vocals)), Crazy Mary, Know Your Rights (by clash), Fortunate Son (by ccr), Rockin’ in The Free World (by neil young)
Supporters: Sleater Kinney
Patriot, la cover di Steve Van Zandt, è stata proposta in una versione riarrangiata (e stupenda!). Nel secondo bis, Ed ha intonato qualche verso di Song X (di Neil Young) a cappella. Le ultime due songs sono state eseguite con le Sleater Kinney. Presto altre informazioni.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4

09.04.2003 Oak Mountain Amphitheatre: Birmingham, AL
Soundcheck: Habit, Leaving Here, Soldier of Love
Set list: Go, Save You, Spin The Black Circle, Even Flow, Daughter/(Androgynous Mind by sonic youth), Better Man, Not For You, Elderly Woman, Love Boat Captain, Corduroy, You Are, Thumbing My Way, Given To Fly, Wishlist, Animal, Do The Evolution
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Black, Alive
Encore 2: Soldier of Love( by j. cason/a.moon), Leaving Here (by high numbers), Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater Kinney
Il tempo, durante questo show, è stato freddissimo. Eddie, tra l’ altro, è parso molto influenzato. Lo show è stato un po accorciato per questi problemi di salute. Un Vedder sorridente ha riferito ai ragazzi del pubblico che se vorrano comparare il CD dello show voledno rivivere la stessa atmosfera dello show dovranno “prendere 3 grandi ventilatori, una sediolina, aprire il congelatore ed il frigorifero, mettere i piedi in un catino di ghiaccio, mettetere le cuffie a fare partire il CD”. Ed, dopo Daughter ha detto che era il secondo show piu’ freddo che avessero fatto. Durante Thumbing My Way, Ed ha passato ai ragazzi invece del consueto vino, vari klennex. E’ stata suonata per la prima volta durante questo tour la cover degli High Numbers, Leaving Here. Mike ha suonato una parte di “Sweet Home Alabama” nel finale di Yellow Ledbetter. Finito il pezzo, Vedder si è recato da tutti i membri dei Pearl Jam sussurrando loro qualcosa (probabilmente un pezzo). Stone, nel mentre è andato a cambiare chitarra. Una volta riunitisi nel mezzo del palco, Vedder ha contato fino a 4, tutti hanno suonato un accordo e hanno gettato a terra le chitarre. Poi sono scappati dal palco il piu’ velocemente possibile, ridendo fragorosamente. Eh si, ad un concerto dei Pearl Jam puo’ succedere anche questo 🙂 Grazie a Revillusion.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3

11.04.2003 Coral Sky Amphitheatre; West Palm Beach, Florida
Soundcheck: Last Exit, Gimme Some Truth, Nothingman, Glorified G (due volte), I Am A Patriot (nuova versione con tutta la band)
Ed solo prima dello show: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles)
Set list: Long Road, Breakerfall, Corduroy, Animal, Save You, Given To Fly, Cropduster, Even Flow, Elderly Woman, Love Boat Captain, Ghost, Whipping, Improvvisazione/Untitled/MFC, You Are, 1/2 Full, State of Love and Trust, Alive
Encore: Last Exit, Patriot (con tutta la band, by steve van zandt), Better Man, Down,Glorified G, Do The Evolution
Encore 2: Daughter/Freedom improv/Dig Me Out (by sleater kinney), Yellow Ledbetter, Baba O’Riley (by who)
Supporters: Sleater Kinney
A distanza di 7 anni dalla sua ultima presenza live, è stata risuonata la grandissima Glorified Gun.
12.04.2003 – House of Blues; Lake Buena Vista, Florida (Show Privato)
Soundcheck: Deep, Green Disease, Fuckin’ Up, Sleight of Hand, Know Your Rights, You’ve Got To Hide Your Love Away (Ed solo), Soon Forget (Ed solo), You’re True (Ed solo), Can’t Keep (Ed solo)
Set list: Can’t Keep, Save You, Get Right, Even Flow, Faithfull, Habit, I Am Mine, Love Boat Captain, Sleight of Hand, Thumbing My Way, 1/2 Full, Deep, Improv/Insignificance, Once, Alive
Encore: Spin the Black Circle, Go, Do The Evolution, You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles), Blue Red Gray (by who), Rearviewmirror
Encore 2: Glorified G, Crazy Mary (by v. williams), Know Your Rights (by the clash), Fuckin’ Up (by neil young)
Encore 3: Yellow Ledbetter
Supporters: Nessuna band di supporto per questa data
Show privato non facente parte del tour 2003. Lo show è stato annunciato quando le date del tour erano già state programmate. I biglietti sono stati regalati in un concorso a premi di una radio americana. Durante lo show, Ed Vedder, ha salutato il popolo del computer (in riferimento al fatto che il concerto sarebbe stato trasmesso via internet). Prima di Insignificance è stata suonata una bellissima improvvisazione della durata di 5 minuti e mezzo (qui una parte del testo: There’s no karma in the afterlife … but there’s a price to pay in this one here …. be good …”). Presentando Boom ha detto “Benvenuti alla House Of Boom”. Ha poi scherzato sul nome del suo ukulele “Lui è Carry On, Carry On My Way ward Son”. E’ stata suonata per la prima volta Blue Red Grey, canzone scritta da Pete Townshend e song che ha ispirato Ed Vedder nello scrivere Soon Forget. Proprio questa cover è stata eseguita da Vedder all’ ukulele (come la versione originale). Nota importante: nel soundcheck sono state eseguite tre canzoni all’ ukulele dal singer dei Pearl Jam, Soon Forget, Can’ t Keep e l’ inedita You’ re True (già eseguita da Ed nei suoi shows solisti del 2002).
Questo show è stato trasmesso in streaming dal sito della Real One il 14 aprile 2003. A mio parere, uno dei migliori shows di sempre della band.

Pix (credits: Luca Leatherman): 1 / 2 / 3 / 4 / 5

13.04.2003 – St. Pete Times Forum; Tampa, Florida
Soundcheck: Unknown
Ed Vedder solo: You’ ve Got To Hide Your Love Away (by beatles)
Set list: Elderly Woman, Grievance, Corduroy, Hail Hail, Save You, Dissident, Given to Fly, Off He Goes, Love Boat Captain, Thin Air, Wishlist, Even Flow, Better Man, Daughter, 1/2 Full, Patriot (by steve van zandt, versione riarrangiata), MFC, Rearviewmirror
Encore 1: Last Kiss (by wayne cochran), Do The Evolution, Black, Alive
Encore 2: Yellow Ledbetter, Rockin in the Free World (by neil young, con le Sleater-Kinney)
Supporters: Sleater Kinney
Nella tag di Daughter, Vedder ha fatto lo spelling della parola “Peace” insieme al pubblico. La cover di Neil Young che ha chiuso il set è stata suonata con le Sleater Kinney.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2

15.04.2003 – Alltel Pavilion Walnut Creek; Raleigh, North Carolina
Soundcheck: Habit, Sometimes, Gimmie Some Truth (by john lennon), Mankind
Ed Veddersolo: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles)
Set list: Release, Even Flow, Save You, Help Help, Given To Fly, Cropduster, I Am Mine, Lukin, Not For You, Corduroy, I Got Id, You Are, Elderly Woman, Insignificance, Alive, Porch, Blood
Encore 1: Gimmie Some Truth (by john lennon), Love Boat Captain, Better Man/(Save It For Later), Glorified G, Do The Evolution
Encore 2: Fortunate Son (by creedence clearwater revival, con le Sleater-Kinney), Rockin’ In The Free World (by neil young, con le Sleater-Kinney)
Supporters: Sleater Kinney
Insignificace è stata descritta dal singer come “un’ altra canzone su un’ altra piccola città”. Vedder durante lo show ha indossato una t shirt con su scritto “What Would Jesus Bomb”. I bis sono stati suonati con le Sleater Kinney. Vedder, durante lo show, ha piu’ volte esortato il pubblico a non tacere e a dire a tutti la propria opinione. Uno show con un altissimo satto di energia.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3

16.04.2003 – Verizon Wireless Amphitheatre; Charlotte, North Carolina
Soundcheck: Unknown
Ed Vedder solo: Driftin’
Set list: Sometimes, Last Exit, Save You, Animal, Jeremy, Nothing As It Seems, In Hiding, Even Flow, SUV Song, Green Disease, Corduroy, Immortality, Nothingman, Better Man, Leatherman, Grievance, Do The Evolution, Breath, Go
Encore 1: Love Boat Captain, Black, Down, Alive
Encore 2: Sonic Reducer (by dead boys), Leavin’ Here (by high numbers), Rockin’ In The Free World (ny neil young)
Supporters: Sleater Kinney
Ed, durante Green Disease, ha fatto riferimento ai Creed durante lo stacco della song e poi ha continuato mimando Scott Stapp con un “La la la”. Alla fine della canzone invece di cantare Greed ha fatto lo spelling di Creed. Dopo Jeremy, Vedder ha salutato i ragazzi un po alticci per l’ erba nel retro. Nothingman è stata introdotta dal singer cosi’ “Ora suoneremo 3 canzoni che contengono la parola Man. Sono state tutte scritte da una prospettiva femminile. Subito dopo Grievance Ed Vedder ha detto che nn riuscirebbe a vivere in un posto dove non si puo’ cantare o dire cio’ che si vuole. Siccome era il giorno dopo la scadenza per pagare le tasse, Vedder ha detto che almeno il 50 % di quei soldi vanno alla milizia per “tenerci al sicuro”. Ha aggiunto anche che è ironico il fatto che i soldati vengano pagati poco piu’ dello stipendio minimo. Ha poi continuato “nello stesso momento stiamo versando 90 billioni per combattere questa guerra…” (Qualcuno lo interrompe, urlando, “Abbiamo vinto!”. Ed continua “non è ancora finita, amico mio…e non è solo questione di vincere o perdere…e questione di che strada stiamo prendendo e cosa ne faremo di tutto ciò…se lo controlleremo, dovremmo farlo in maniera responsabile. E se saremo coloro che lo faranno, faremmo meglio a essere sicuri che i nostri leaders lo facciano in maniera responsabile perché è il nostro culo che stanno mettendo avanti, non il loro”. Prima di Do The Evolution, Vedder ha parlato anche dei 20 miliardi che sono stati presi dall’Amministrazione dei Veterani e di come si dovrebbero riunire per sostenere le truppe. Dopo un grandissimo solo di Mike su Black, tutta la band lo ha applaudito. Vedder ha cantato il verso di Alive “you’re still alive she said” seduto sul bordo del palco. Le Sleater Kinney sono salite sul palco per cantare Leavin’ Here e Rockin In The Free World. Quest’ ultima è stata molto selvaggia, Ed e Mike hanno saltato dagli amplificatori e sempre lo stesso McCready ma con Jeff si è scambiato la chitarra. Jeff ha poi fatto finta di distruggerla. Ed ha incitato la folla e gli ha quasi passato la t shirt numero 23 di Michael Jordan. Ridacchiando è sceso dal palco. Grande energia, setlist serrata, folla stellare (le Sleater Kinney hanno commentato che è stata la migliore folla che avessero visto in tutto il tour).

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5

18.04.2003 – AmSouth Amphitheatre; Nashville, Tennessee
Soundcheck: Sometimes, Oceans, Present Tense (due volte)
Ed Vedder solo: Throw Your Arms Around Me
Set list: Oceans, Love Boat Captain, Breakerfall, Gods’ Dice, Save You, Do The Evolution, Cropduster, Light Years, MFC, Deep, Even Flow, Daughter/(ABitW by pink floyd)/(Androgynous Mind by sonic youth), Insignificance, Parting Ways, Better Man/(Wild Thing by troggs), Rearviewmirror
Encore: Bushleaguer, Free Jazz, Elderly Woman, Know Your Rights (by clash), Alive, Sonic Reducer (by dead boys)
Encore 2: Leaving Here (by high numbers, con le Sleater-Kinney), Fortunate Son (by CCR, con le Sleater-Kinney & Steve Earle), Rockin’ In The Free World (by neil young, con le Sleater-Kinney)
Supporters: Sleater Kinney
Show aperto con Oceans e poi hanno semplicemente e totalmente continuato a martellare con canzoni hard e stupefacente energia da parte di tutti. Ed ha parlato moto con il pubblico. Light years è stata dedicata a qualcuno morto recentemente che era vicino ad una persona che conoscono (semplicemente bello). Prima di Evenflow Ed ha detto (parafrasi) “Conosco questa canzone così bene che posso fumare, bere, lavarmi i denti mentre la canto. Così farò alcune di queste cose durante questa canzone” e si è messo una sigaretta in bocca ma non aveva un accendino. Ha chiesto alla crew un accendino, ma nessuno lo ha aiutato. Improvvisamente circa dieci accendini sono stati lanciati sul palco dal pubblico. Ed ne ha preso uno, acceso la sigaretta, e restituito l’accendino a quello che glie lo aveva dato. Wild Thing (una canzone degli anni 60 dei Troggs) come tag di betterman è stato totalmente imprevisto ed il pubblico l’ha adorato. Prima di Free Jazz Ed ha detto “Proveremo a fare questa, è una nuova canzone per il nostro prossimo album” e l’anno suonata completamente fuori ritmo, con Eddie che schioccava le dita fuori tempo. Durante Eldery Woman, nel pezzo di “scream hello” il pubblico ha urlato “HELLO” a così alto volume che eddie ha detto “Gesù cristo.” Finalmente è ritornata Bushleaguer dopo le proteste di Denver. Ed è salito sul palco indossando una luccicante giacca argentata e la maschera di Bush. Dopo essersela tolta, l’ha messa sull’asta di un microfono ed ha detto qualcosa sul non maltrattarla “vedete?” Durante la canzone Ed ha infilato un dito nella bocca della maschera da dietro in modo da farlo sembrare una lingua a penzoloni ed ha agitato la maschera. Alla fine ha accarezzato i capelli della maschera di Dubya (soprannome di Bush) e quindi l’ha baciata, prendendosi qualche fischio e molti applausi. Sonic reducer è stata suonata con Cheetah Chrome, il chitarrista dei Dead Boys che scrive le canzoni e vive a Nashville, le Sleater Kinney hanno aiutato nelle ultime tre canzoni e questa è stata la loro ultima serata come gruppo di supporto. Steve Earle ha suonato in Fortunate son. Eddie ha fatto un sacco di stupidi balletti e Mike molte pose ridicole…. Tutto il gruppo è stato molto concentrato. Thanx to Angpo.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5

19.04.2003 – Hi Fi Buys Amphitheatre; Atlanta, Georgia
Soundcheck: Unknown
Set list: Love Boat Captain, Corduroy, Save You, Hail Hail, Grievance, Elderly Woman, Even Flow, 1/2 Full, Thumbing My Way, I Am Mine, Insignificance, Glorified G, Present Tense, Animal, State of Love and Trust, Blood
Encore: Chloe Dancer/ Crown of Thorns (by mother love bone, con Brendan O’Brien alle tastiere), Black, Alive, Porch
Encore 2: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles), Crazy Mary (by v. williams), Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
‘Corduroy’ ha un cambiamento nel testo a “Non posso comprare ciò che voglio perché è la PACE”. In “Grievance” i cambiamenti sono “Vorrei assaggiare ogni georgiano che vedo” e ” voglio la mia libertà di parola!”. Prima di EWB Ed accenna a ricordi affettuosi di Atlanta e di come ci tenessero a quest’evento. Dice che ha ricevuto una chiamata sul cellulare dalla gente che sta sventolando una gigante bandiera americana nella folla;”Non è che non sono patriottici, è solo che non possono vedere niente…sono accecati dalla bandiera se capite cosa voglio dire”. Dopo ‘Thumbing My Way,’ iniziano 2 volte ‘You Are’, ma Stone ha problemi tecnici col suono e dice ” Vediamo se riusciamo a suonarla” ma non ci riesce. Ed dice “Quella canzone che abbiamo appena tentato di suonare è una canzone d’amore scritta da Matt Cameron, questa è stata scritta da me. Quando Matt scrive una canzone d’amore è a proposito di qualcun altro. Quando la scrivo io parla di me stsso. Questa canzone parla del volere il proprio spazio vitale perché questo è giusto che sia” iniziando ‘I Am Mine’. Prima di ‘Glorified G,’ Ed dice ” Questa è un’altra canzone nel catalogo dei PJ che parla di armi “.’Present Tense’ è introdotta come “una canzone che non abbiamo suonato per tanto, tanto tempo. Ora ci proviamo” Fantastica. All’inizio del primo bis Ed ringrazia Atlanta e fa riferimento a ‘Olympic Platinum’ (il singolo del fan club del 1996): “Non sapevamo se ci avreste voluto di nuovo dopo di quello”. Dice che stanno componendo man mano che vanno avanti, per passare a ‘Crown of Thorns,’ con Brendan O’Brien alle tastiere e una bella jam session nel mezzo. Stone sbaglia accordo all’inizio di ‘Alive’, inducendo la band in una folle suonata stonata prima di immergersi nella giusta versione di ‘Alive’. Mike nota 4 ragazzi nella folla che indossano la maschera di Bush e vengono illuminati da un faro. Durante ‘Porch’ vengono fatti salire sul palco ognuno presentato come “George Bush Jr. e gli amici di Ed”. Eddie dice ” Tutti cerchiamo supporto, è tutto ciò che vogliamo” e i 4 sollevano Ed da terra sopra le loro teste mentre la band esce dalla jam di ‘Porch’ con “ascolta il mio nome, guardami…” con Eddie sempre sospeso dai 4 Bush’s. Comico!! Dopo l’intervallo del primo bis Ed dice “Probabilmente non dovrei dirvi questo perché è un argomento di sicurezza nazionale, ma i Bush’s stanno facendo festa nel backstage, ci danno giù pesante. E’ storico. E’ la prima volta che abbiamo della cocaina in un backstage dei PJ…sapete è bello essere supportati da un governo che si ‘sente bene’ “. Ed continua parlando del Veteran’s Administration Fund. “Io sostengo le truppe, desidero che si salvino. Voglio che siano ben pagate. E voglio che le loro cure vengano pagate. Che l’educazione dei loro figli venga pagata. E già che ci siamo, aumentiamo le paghe degli insegnanti. Sono sul baratro. Per me un’ educazione (scolastica) è una buona munizione per affrontare il mondo. Non avevamo intenzione di dire niente stasera, ma qualcuno ha portato la bandiera e altre cose. Questa è libertà d’espressione. Stiamo tutti sperimentando la libertà d’espressione. Sembra che tutto stia funzionando abbastanza bene, cerchiamo di mantenerla viva!”. La bellissima versione solista di Ed di ‘You’ve Got to Hide Your Love Away’ è seguita da ‘Crazy Mary,’ ‘Baba O’Riley,’ ‘Yellow Ledbetter’ con la band che sembra divertirsi molto. L’ultima mezz’ora dello show è piena di lunghe rock jams e interazione con il pubblico. “Grazie Georgia! Atlanta è grande!!”. Grazie a Queenie!

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11

21.04.2003 – Rupp Arena; Lexington, Kentucky
Soundcheck: Unknown
Set list: Cropduster, Given To Fly, Corduroy, Last Exit, Save You, Daughter, Immortality, Elderly Woman, Even Flow, 1/2 Full, Can’t Keep, You Are, Do The Evolution, Blood, Thumbing My Way, Jeremy, Black
Encore: Patriot (by steve van zandt, suonata solo da Vedder e Cameron), Go, Glorified G, Breath, Better Man, Alive
Encore 2: Smile, Fuckin’ Up (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
‘Cropduster’ come inusuale pezzo d’apertura. Questa era chiaramente la notte di Mike con tutti i suoi assoli a invocare le urla del pubblico. Ed illumina con un faro la folla al termine di ‘1/2 Full’. Non si rivolge direttamente al pubblico fin dopo ‘Blood’ ringraziando e dicendo che la band aveva deciso di cancellare lo show del giorno seguente..”Fanculo! Rimaniamo qui! E’ il Marted’: il giorno della Bevuta di Whiskey giusto?” ride e aggiunge “E’ chiamato ‘pandering (?) al pubblico 101’ [ndt: non ho idea!]. Cosa si beve là a St. Louis? Piscio?”. Dice che il significato della prossima canzone inciterebbe la persona più misera a perdersi nella bottiglia e inizia ‘Thumbing My Way.’ Il pubblico nelle prime due file salta così tanto durante ‘Jeremy’ che Ed e Mike se ne accorgono e coinvolgono tutti. Ed e Matt aprono i primi bis con ‘I Am A Patriot’. “Mi sto ricaricando per la prossima canzone” introducendo ‘Glorified G.’. Ed canta il secondo verso di ‘Breath’ al posto del primo e si ferma due volte, ridendo mentre la folla lo aiuta. Poi bofonchia ‘Better Man’ ma il pubblico canta e lui risponde “La conoscete meglio di me”. All’inizio dei secondi bis Ed presenta la band e scherza su come ci si deve sentire ad essere la chitarra di Mike, per poi cantare ‘Smile’. Un membro della crew passa a Ed 7 tamburelli durante ‘Fuckin Up’ che lui spacca per poi passare i pezzi al pubblico. Grazie a Queenie!

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5

22.04.2003 – Savvis Center; St. Louis, Missouri
Soundcheck: Faithfull, Green Disease, Save You, Present Tense
Set list: Present Tense, Save You, Animal, Green Disease, Grievance, Faithfull, Given to Fly, Even Flow, Sleight of Hand, You Are, Elderly Woman, Not For You, Love Boat Captain, Wishlist, Help Help, Do the Evolution, Alive
Encore: Go, State of Love and Trust, Black, Improv, Rearviewmirror
Encore 2: Soon Forget, Betterman/(Save it for Later by ebglish beat), Daughter (con l’ armonica), Indifference 

Supporters: Sparta
Lo show si apre sulle prime note di ‘Present Tense’ suonate da Mike su un palco poco illuminato che fa impazzire il pubblico. L’alto livello di energia continua nelle seguenti canzoni, con ‘Animal’ e ‘Even Flow’ reminescenze degli ultimi 10 anni, gli occhi di Ed che roteano e il suo ghigno sarcastico; Mike corre in cerchio, andando da una parte all’altra come un animale senza gabbia senza perdere una nota. Fradicio di sudore Ed guarda in alto gli stemmi della Stanley Cup (Savvis Center è la casa dei St. Louis Blues) e dice che le bandire aiutano a tirar fuori la voce, ma che i piedi del pubblico devono essere congelati, introducendo ‘Sleight Of Hand,’ seguita da ‘You Are’ con luci ad effetto. C’è un divertente scambio prima di ‘Elderly Woman.’. Ed è pronto ad iniziare la canzone mentre Stone sta scambiando le chitarre e bevendo, facendo così aspettare Ed. Era una di quelle situazioni “vai tu..”..”no vai prima tu…” e si sono canzonati a vicenda per un po’ con grandi ghigni sulle loro facce. Un’intensa ‘Not For You’ con un cambio nel testo in “piccolo il mio tavolo, siede St. Lou [ndt: St. Louis]” riceve un boato dalla folla. Il set principale si chiude con un’energetica DTE (le linee di basso di Jeff la fan da padrone!!) e ‘Alive’ con Ed che fa roteare il microfono “alla Daltrey” durante l’assolo di Mike. Ed striscia dietro uno della sicurezza in giacca e cravatta sotto Mike, facendo lo stupido alle sue spalle in una posa rannicchiata pronto a “far paura” come se stesse per saltargli addosso, ma il tizio è così serio che non alza nemmeno lo sguardo cosicché la band lascia perdere. Un’ improvvisazione abbastanza lunga fa seguito ad una versione deliberatamente lenta di ‘Black’. Il testo improvvisato gira attorno alla frase “non so dove, ma voglio andare, so solo che devo andare….fatemi uscire di qui cazzo!” e poi “quando sento che il governo cambia, inizia da casa, inizia da casa, riportami a casa, forza andiamo”. Ed fa un sacco di vocalizzi animaleschi e ritmati. Il pezzo improvvisato si conclude passando aduna serrata versione di RVM che comprende un lungo intermezzo caratterizzato dalle belle luci di Keely per chiudere il bis. Ed torna con una bottiglia di vino (“Un brindisi a voi, St. Lou. Un brindisi a Dead Moon di cui non avete mai sentito parlare”), ringrazia gli Sparta, scherza sul punteggio dell’hockey e prende l’ukulele cantando una perfetta versione di ‘Soon Forget’, senza che la folla applauda, ma giusto si goda la performance. Finisce la canzone tenendo una nota all’infinito per poi saltellare facendo roteare l’ukulele nell’aria. Ed chiede al pubblico di iniziare la prima strofa ed esso obbedisce cantando ‘Better Man’, e facendo una bella figura, Ed inizia a cantare dal ritornello che va a fondersi sul finale in una lentissima ‘ Save it for Later’. Segue ‘Daughter’ senza medley, ma con una jam molto allungata, con Ed che prova una serie di differenti assoli con l’armonica. Poi usa il riflettore così da illuminare con un fascio di luce tutto il pubblico intorno per alcuni minuti, c’è grande interazione tra lui e la folla. Ed parla di comunicare e “non solo combattere” finendo la serata con una bella esecuzione di ‘Indifference’. Grazie mille a Queenie.

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 4 / 5

23.04.2003 – Assembly Hall; Champaign, Illinois
Soundcheck: Driven to Tears (6 volte), U, Deep
Set list: Do The Evolution, Corduroy, Save You, Deep, Dissident, Small Town, Even Flow, Jeremy, Thumbing My Way, You Are, I Am Mine, Habit, Untitled, MFC, Given To Fly, Nothingman, Blood, Porch
Encore: Driven To Tears (by the Police), Better Man, Crazy Mary (by v.williams), Know Your Rights (by clash), Fortunate Son (by CCR)
Encore 2: Blue Red Grey (by pete townshend), Black, Alive, Baba O’Riley (by who)
Supporters: Sparta
Ed apre con un veloce “Ok! Let’s go!” e i PJ iniziano con una roboante DTE in questo piccolo locale strutturato come un UFO. Il “tutto esaurito” dell’Illinois è più che ricettivo verso i PJ specialmente durante questa forte apertura serpeggiata dai grandi assoli di Stone. L’andatura veloce continua con la ben accolta ‘Deep’, con assoli-killer di Mike, e un intenso cantato di Ed. Mentre si cambiano gli strumenti Ed saluta Champaign e dice di sentirsi come un leone in gabbia e chiede se ci sono Cristiani che vogliono essere sbranati stasera. Dedica EWB a cittadine come Gurnee, Rockton e Kankakee. Qualcuno grida “Cuba!” il che lo diverte molto. C’è grande risposta dal pubblico che prontamente illumina il posto con accendini e canta in coro la parte di “hearts and thoughts”. Durante ‘Even Flow’ un fan porge la macchina fotografica a Ed che fa una foto a Mike mentre suona l’assolo e poi la restituisce. ‘Jeremy’ è accolta stupendamente e vale da sola il prezzo del biglietto per vedere Stone pogare mentre urla l’intero pezzo di “ooh, ooh….” Con un gran ghigno sul viso all’unissono con la folla. A questo show si ha la sensazione di fare un salto indietro nel tempo a 10 anni fa. ‘Habit’ è dedicata a quelli che (ab)usano allucinogeni/droghe e non sfocia nel “speaking as….” Medley. Come al solito Ed gioca con il testo di ‘Untitled’ (“Andiamo a Chicago, ubriachiamoci e parliamo di politica…”, l’Assembly Hall è in un campus universitario e l’alcool non è disponibile) che sfocia in una MFC molto energica con Mike che corre intorno al palco. ‘Blood’ riceve un’ovazione pazzesca; questa è la prima volta che è suonata nel midwest dal concerto al Soldier Field (Chicago). La band è su di giri, Ed schiaccia l’asta del microfono come ai vecchi tempie tutto il palco è invaso da luci rosse. ‘Porch’ segue come perfetto finale dopo ‘Blood’. Anche se non è la versione da 12 minuti di Atlanta ’94 ci sono grandi assoli di Mike e Stone, oltre ad Ed che guida la folla in un botta e risposta di rumori e fraseggi durante l’inciso. Ed va verso il lato di Stone e prende una fune dondolandola come se volesse agganciarla alle travi e salire (molto divertente). Quando la band torna sul palco Ed esordisce con “Noi non abbiamo lezione domani….e voi?”. La folla urla “No!!” e Ed aggiunge “CLASS MY ASS è ciò che volete dire!” e un entusiastico coro di “Stone” comincia. Matt inizia l’intro di batteria che porterà a ‘ Driven To Tears’ dei Police che sciocca totalmente anche i fans più agguerriti. Dopo ‘Crazy Mary’ Ed dice “Ok classe…un po’ di storia” che introduce una bruciante ‘ Know Your Rights’ con Ed che salta sui monitors gesticolando. Il pubblico è attonito ed esplode quando la band introduce ‘ Fortunate Son’ ricevendo una grande risposta. Un bis molto strano ed energetico! Ed fa ritorno, si ferma come svuotato emotivamente, poi si guarda attorno come per chiedersi “dov’è la band?”. I fans urlano titoli di canzoni. Ed risponde “Siamo i promotori di un aperto ed onesto dibattito…i ballottaggi sono chiusi…io sono il vostro leader!!”. Comincia a parlare di ‘Soon Forget’ e di come fosse un pezzo rubato da “Who By Numbers”. Qualcuno interrompe gridando “Yellow Leadbetter!” e Ed risponde “Frena la tua impazienza (=sbollisci!) e taci; perché vedi stavamo per farla, ma adesso non la faremo più e questo è come siamo noi…e tu non ci aiuti per niente” (ed ERA sulla set list e NON E’ stata suonata!…imparate la lezione: mai interrompere!!). Continua dicendo che Pete Townshend è il suo eroe, che ama Chicago e canta ‘Blue Red Grey…’: un’altra grande sorpresa. La folla canta la seconda strofa di ‘Black’ quando Ed gli porge il microfono. Ed si gira e finisce addosso a Stone. ‘Alive’ vede la fola cantare ogni parola, pogando ed intonando lo “yeah” finale. Alla fine della canzone il pubblico è pronto a far crollare il tetto e questo è esattamente ciò che accade quando le luci si accendono, la band inizia ‘ Baba O’Riley’ e l’intero posto va fuori di testa completamente, band inclusa. Mike, Jeff e Stone pogano e corrono intorno come animali selvaggi, facendo strane danze, Boom ride da morire scotendo la chioma e Matt attacca la sua batteria. Ed distrugge circa 5 tamburelli. PJ al loro meglio! (grazie a Queenie)

Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5

25.04.2003 – Gund Arena; Cleveland, Ohio
Soundcheck: Driven to Tears, Soldier of Love
Set list: Can’t Keep, Corduroy, Grievance, Save You, Do the Evolution, Given to Fly, Elderly Woman, Love Boat Captain, I Am Mine, Even Flow, Present Tense, Jeremy, Lukin/Not For You, Thumbing My Way, Spin the Black Circle, Alive
Encore: You Are, Animal, Daughter/WMA/People Have the Power (by patti smith), State of Love and Trust, Black
Encore 2: I Am A Patriot (by steve van zandt), Driven to Tears (by the police), Better Man, Crazy Mary (by v. williams), Sonic Reducer (by dead boys), Rockin’ in the Free World (by neil young)
Supporters: Sparta
Uno show abbastanza tradizionale senza molte chiacchere. Divertente il medley di ‘Daughter’ con WMA e ‘ People Have the Power’ (“… we have the power to wrestle the world from fools, we have the power, combined we have the power … it’s decreed the people rule …” [= abbiamo il potere di liberare il mondo dagli stupidi, noi abbiamo il potere, tutti insieme noi ce l’abbiamo…è deciso la gente governa]) con il pubblico a ripetere le parole. “E’ la meta finale (facendo il segno della pace), buoni cantanti!”. Qualcuno nel pubblico sembra confuso perché le luci rendono difficile vedere che [Ed] sta facendo il segno della pace così Ed dice ” Questo non è un vaffanculo alle truppe. Un dito fa una grande differenza giusto per chiarire”. Lo show si chiude con una energetica RITFW con tutto il pubblico che canta e Ed che spacca a lancia pezzi dei tamburelli. Mentre attraversa il palco per andare backstage cade in un buco. Dopo più o meno un minuto torna sul palco con grandi risate del pubblico. Ed congiunge le mani come in segno di preghiera (grazie a Queenie).
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4
26.04.2003 – Mellon Arena; Pittsburgh, Pennsylvania
Soundcheck: Footsteps, Once (due volte), Gimme Some Truth (by john lennon)
Set list: Elderly Woman, Hail Hail, Save You, Corduroy, Insignificance, Cropduster, Daughter, Even Flow, Faithfull, Whipping, Immortality, Blood, Down, Love Boat Captain, Wishlist, Better Man, Go
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Breakerfall, Once, Alive, Footsteps, Rearviewmirror
Encore 2: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles, vedder solo), Know Your Rights (by the clash), Do The Evolution, Porch, Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
Ed fa una lenta e accattivante intro di ‘ Corduroy’. Saluta la folla prima di ‘Daughter’ con ” Steeltown, sabato sera”. Mike corre attraverso il palco durante l’assolo di ‘Even Flow’ e Ed gli si appoggia addosso. ‘Blood’ ha una piccola jam nel mezzo , con Matt a riempire il finale con la sua batteria. Ed dice “Di solito quella canzone è la fine del set perché è abbastanza dura cantare qualsiasi altro cosa dopo…” (indicando la sua gola) e si comporta come se fosse la fine dello show. “Sto scherzando! Questa gola è fatta d’acciaio. Viene da Pittsburgh…abbiamo corde vocali d’acciaio e tempi di ferro. Non potete batterci! E poi Mike e Stone ascoltano molto metal così siamo molto galvanizzati qui. Dacci un po’ di ‘Nitro’ Mike”. E Mike si mette a suonare 10 secondi di speed-metal che rasenta l’isterismo. Questo porta a introdurre ‘Down’ come una canzone scritta da Mike. Dopo aver sbagliato la seconda strofa di ‘Wishlist’ Ed dice “Mi sono già auto-sabotato”. Nel finale Ed canta “Verri aver guardato la Tv, vorrei aver controllato i quotidiani, vorrei aver controllato i media, così avrei potuto tirar fuori la verità” e continua con un bellissimo medley sulle strofe di “la verità è tutto ciò di cui abbiamo bisogno, dateci la verità, possiamo sopportarla…lasciateci liberi, la verità vi renderà liberi”. Il pubblico canta l’intera prima strofa di ‘Better Man’ con Ed che si ferma prima del coro per le ovazioni. Per il bis, Ed si rivolge alla folla dietro al palco e dice che la prossima canzone è per quelli che riescono a capire il linguaggio corporeo della medesima, inizia ‘Last Kiss’ e tutta la band si mostra per suonarla. Stone accenna un breve riff degli AC/DC prima di ‘Once’, seguita da ‘Alive’ con Eddie che usa il riflettore per illuminare il pubblico. Nota gli skyboxes,[ndt: credo si intenda le balconate più alte] in cui la gente sta girando le luci avanti e indietro, generando uno stroboscopio. Ride dicendo che è bello vedere la gente negli skyboxes avere un po’ di creatività e che Jeff ha detto che sembrano le “Hollywood Squares” (=i Centri di Hollywood) lassù. Tutta la band suona ‘Footsteps’ con Ed all’armonica così come nella trilogia (qui non in ordine). Ed torna per il secondo bis intonando ‘You’ve Got To Hide Your Love Away,’ spiegando nuovamente come ha assunto un nuovo significato circa la liberà d’espressione. Anche ‘Porch’ ha in magnifico inciso con un lungo assolo di Mike. Chiude ‘Yellow Ledbetter’ con tutta la band che salta e un sacco di vino: grande pubblico per una grande arena (grazie a Queenie)
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7
28.04.2003 – First Union Spectrum Arena; Philadelphia, PA
Soundcheck: Unknown
Set list: Crazy Mary (by v. williams), Spin The Black Circle, Hail Hail, Save You, Green Disease, Elderly Woman, Nothing As It Seems, Even Flow, Insignificance, Given To Fly, You Are, 1/2 Full, Daughter/(WMA), Corduroy, Love Boat Captain, Black, Do The Evolution
Encore: Animal, Go, Glorified G, Better Man/Improv, Alive
Encore 2: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles, Vedder solo), Soon Forget, Jeremy, Fortunate Son (by ccr), Rockin’ in the Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
Uno show fantastico reso anche più memorabile da un pubblico entusiasta, con un’energia nel locale assolutamente sbalorditiva e i PJ ovviamente commossi dalla passione della folla. Ed esprime elogi uno dopo l’altro e richiede spesso l’aiuto canoro della folla. Ed parla dell”Amber Alert” [ndt:il piano nazionale americano in caso di scomparsa di minori] e del the rider attached to it with respect to doing drugs at events. [ndt: non ho idea di cosa significhi!!!]. La parte migliore dello show è sicuramente la performance rivisitata di ‘Better Man’ durante il primo bis che Ed dedica al suo amico Peter. Ed lascia che il pubblico canti 3 o 4 intere strofe durante la prima parte della canzone. Poi ci inserisce un messaggio per Peter “Ti conosco da un po’ di anni oramai. Ti incontro quando sono in città. E stai crescendo bene, stai crescendo forte, stai crescendo con le persone che ti stanno a cuore, e sento di appartenerti anch’io. Alcune persone devono essere forti. Tutti dobbiamo essere forti. Ma alcuni lo devono essere quando sono molto giovani. Riescono ad essere così forti quando sono giovani. E voglio solo aggiungere che conoscerti, sapere quanto sei forte e sapere quanto io possa essere amato…tu dici che io sono importante per te. Sappi che tu sei importante per me….amore, amore, amore…e non ti abbandonerò” (Peter è un ragazzino di 12 anni che deve affrontare operazioni chirurgiche perché affetto da Paralisi Celebrale che la band ha incontrato e con cui ha fatto amicizia in due occasioni precedenti e che siede a lato palco). Eddie ritorna da solo per il secondo bis, brindando abbondantemente alla salute delle varie sezioni dell’arena, incluso un gruppo che sventola una grande bandiera dell’Argentina che Ed scambia per errore per quella del Brasile. Menzione quanto la band sia onorato dal suonare nello storico Spectrum, riferendosi ai tempi in cui ci suonava Dr. J’s, e dice alla folla “Mettendolo in prospettiva, anche solo pisciare nello Spectrum era molto importante per noi (ridendo). E cagare nel backstage dello Spectrum sarebbe stato il massimo, ma avrebbe superato la linea del rispetto!”. Racconta come lui e Jeff hanno avuto l’opportunità di incontrare Dr. J alcuni anni fa e quanto tosto sia. Questo introduce ‘You’ve Got To Hide Your Love Away’ dedicata a chiunque abbastanza fiducioso da esprimersi in ogni modo. La band chiude con ‘Yellow Ledbetter’ che Ed introduce come “Questo è Mike McCready, è il minimo che possiamo fare!”e regala un tamburello a Peter (grazie a Queenie).
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6
29.04.2003 – Pepsi Arena; Albany, New York
Set list: I Am Mine, Whipping, Last Exit, Blood, Cropduster, Daughter/(ABitW by pink floyd), Even Flow, Ghost, Elderly Woman, Love Boat Captain, Wishlist/(Improv), Save You, Once, Corduroy, Better Man, Porch
Encore: People Have The Power by patti smith, Improv, Do The Evolution, Given To Fly, All or None, Alive, Baba O’Riley
Supporters: Sparta
Vari siti americani (TSIS, Greendisease.net, Given To Wail, ecc…) si sono organizzati insieme al Green Party per accogliere i Pearl Jam, nel primo bis con vari cartelli della pace. Ed Vedder ha scelto uan ragazza del pubblico, Rachel, e l’ ha invitata sul palco facendole sorregere il testo di People Have The Power di Patti Smith. Rachel era visibilmente agitata ma anche molto divertita. La band dopo ha eseguito una improvvisazione riguradnte sempre Rachel (e il modo nel quale la ragazza vavea raggiunto l’ arena spernado nella pace nel mondo). Grande show, molto carico seppur breve. Da notare l’ esecuzione di All Or None.
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4
30.04.2003 – Nassau Coliseum; Uniondale, New York
Soundcheck: Unknown
Set list: Long Road, Rearviewmirror, Animal, Save You, Get Right, I Am Mine, Corduroy, Present Tense, In Hiding, Even Flow, Elderly Woman, Jeremy, You Are, I Am A Patriot, Blood, Not For You, Better Man, Porch
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Thumbing My Way, Crazy Mary (by v. williams), Down, Do The Evolution, Daughter/(WMA), Alive
Encore 2: Bushleaguer, Know Your Rights (by the clash), Rockin’ In The Free World (by neil young)
Supporters: Sparta
Uno show forte e intenso che è esploso nel secondo bis. Alcuni cafoni del pubblico cominciano a fare “boo boo” durante ‘Bushleaguer.’ La risposta di Eddie “Ho indossato l’abito giusto per voi, vero? Ahh certo. A voi non è piaciuto. Non capisco. Forse vi piace perché darà un taglio alle vostre tasse. Forse vi piace perché è un uomo concreto, come voi, perché è così ‘sempliciotto’.” La folla inizia a urlare “USA, USA, USA!” e Ed ” Sono con voi. USA. Credo solo che ognuno in questo posto dovrebbe poter dire la sua su come gli USA sono rappresentati. E lui non ci ha concesso questa opportunità. Questo è tutto ciò che ho da dire. Amiamo l’America. Sono qui su un palco di fronte ad una grande folla. Lavoravo in un bellissimo negozio. Amo l’America, vero? (alcuni stanno urlando “suonate del fottuto rock’n’roll”). Questo è un bene, questo è un aperto e onesto dibattito ed è ciò che dovrebbe essere. Se terrete conto di ciò in futuro….accadrà solo il meglio. Se tacete, non sapete quello che accadrà. Perché siamo sull’orlo. E se non prendiamo parte a quello che sta accadendo, quando siamo la super potenza numero uno nel mondo, e voi volete avere una parte in ciò ed essere sicuri che sia la cosa giusta da fare, vero? Siate attivi, chi più chi meno. Questo è un bene”. La band continua con una bruciante ‘Know Your Rights’ seguita da ‘RITFW’ durante la quale alcuni nel pubblico lanciano oggetti. Ed ripete la cantilena “U-S-A” un paio di volte, poi dice “Grazie, buona notte” e getta a terra l’asta del microfono. La band è chiaramente turbata e lascia il palco. ‘Smile,’ ‘Indifference’ e ‘Soldier Of Love’ erano sulla set list ma non vengono suonate.
NOTA: circa un’ora prima dello show dei PJ a Buffalo, la stazione radio locale (103.3 The Edge) ha intervistato Mike. Mike ha detto che a causa delle reazioni dei fans durante il tour mentre veniva eseguita ‘Bu$hleaguer’ (Mike ha citati i boos allo show di Uniondale), la band ha preso una decisione e quella canzone non verrà più eseguita dal vivo. Ha detto che l’unica cosa che non vogliono è alienarsi i loro fans e che loro (la band) sono Americani come tutti gli altri e sperano che la gente non fraintenderà il significato dietro la canzone in sé (Grazie a Queenie).
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4
02.05.2003 – HSBC Arena; Buffalo, New York
Soundcheck: Unknown
Ed Vedder solo: You’ve Got To Hide Your Love Away (by beatles)
Set list: Love Boat Captain, Brain Of J, Hail Hail, Save You, Corduroy, Elderly Woman, I Got Id, Even Flow, Faithfull, Deep, Given to Fly, Spin the Black Circle, Wishlist, Green Disease, Insignificance, Black, Go
Encore: Free Jazz, Driven to Tears (by police), Better Man, Crazy Mary (by v. williams), Do the Evolution, Alive
Encore 2: Soon Forget, Smile, Fortunate Son (by ccr), Sonic Reducer (by dead boys), People Have the Power (by patti smith)
Encore 3: Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4
03.05.2003 – Bryce-Jordan Center; State College, PA
Soundcheck: Unknown
Set list: Release, Save You, Animal, Corduroy, Cropduster, Elderly Woman, Even Flow, Grievance, I Am Mine, Improv, Rearviewmirror, Nothingman, Daughter/(Highway to Hell)/(Hell No We Won’t Go)/(ABitW), Lukin, Whipping, MFC, Jeremy, Improv, Blood
Encore: You’ve Got to Hide Your Love Away (by beatles), Gimmie Some Truth (by john lennon), Breath, Do the Evolution, Black, Alive
Encore 2: Last Exit, Mankind, Down, Better Man/(Save It For Later by english beats), Satan’s Bed, Leaving Here (by high numbers)
Encore 3: Crazy Mary (by v. williams), Porch, Fortunate Son (by ccr), Rockin’ in the Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sparta
3 ore e mezza: per ora lo show piu’ lungo dei Pearl Jam. E’ stata risuonata live Satan’ s Bed dopo 8 anni che non veniva piu’ eseguita.
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4
15.05.2003 – Crohn Benefit Show (Show dei Rockfords, band parallela di Mike McCready)
Set: Adelaide, This Life, Silver Lining, Flashes, Something True, Spiral, Do It, Island, Sure Shot
UFO set: Doctor Doctor, Too Hot to Handle, Loser, Rock Bottom, Lights Out, How Many More Times
Encore: Blitzkrieg Bop, Shadow, Black Diamond
Primo show dei Rockfords (band parallela di McCready) da 3 anni a questa parte. La band si è esibita in alcune songs tratte dal loro debutto per poi cimentarsi in alcune songs tratte dal repertorio degli UFO (con Mike, Rock Tim DiJulio, Gary Westlake, Kelly Van Camp e un cantante sconosciuto). Durante gli encores sono state suonate una cover dei Ramones (Blizkrieg Bop) e due songs della prima band di McCready, gli Shadow)
Pix: 1 / 2
2003 SHOWS :: PART 4 ::
:: BOOTLEGS :: I boots ufficiali USA/Canada/Messico 2003 sono disponibili su iTunes ::

RIOT ACT U.S.A. TOUR 2003 SECOND LEG

28.05.03 – Adams Center; Missoula, Montana
Soundcheck: (non confermato) Love Boat Captain, Insignificance, Pilate (due volte), Immortality (jam only), Why Go, Soldier of Love, Grievance
Set list: Can’ t Keep, Last Exit, Do The Evolution, Save You, Ghost, Insignificance, Cropduster, Even Flow, Grievance, Wishlist, Not For You, Whipping, Corduroy, Brain Of J, Black, Better Man, Porch
Encore: Small Town, Daughter, Crazy Mary (by victoria williams), I Got Shit, Down, Glorified G, All Or None, Blood
Encore 2: Last Kiss (by wayne cochran), Know Your Rights (by the clash), Alive
Encore 3: I Won’t Back Down (by tom petty), Fortunate Son (by creedence clearwater revival), Yellow Ledbetter
Supporters: Idlewild
Ed saluta il pubblico dopo ‘Can’t Keep’, dicendo che è la prima data della seconda parte del tour più lungo che abbiano fatto da quando erano ventenni e che pensavano Missoula sarebbe stato un buon punto di partenza dove “sarebbe andato tutto bene” per la prima tappa ed infine che è la città natale di Jeff. Dopo ‘Ghost’Ed parla di uno dei membri della crew (Sarge, il tecnico delle luci) che è nelle riserve dell’esercito ed era stato richiamato in servizio ma che ora era di nuovo con loro in tour. Tutti alzano le mani al cielo al momento giusto di ‘Wishlist’, Ed ride e si allontana dal microfono brevemente. “The keys are shining off your ‘GTOs hood” [n.d.t.:invece di “the full moon shining off a Camaro’s hood”] stasera e conclude con la tag “Vorrei avere ancora 21 anni, vorrei andare ancora a scuola….ci tornerò quando avrò 41 anni e imparerò ciò che desidero….e i corsi richiesti che seguirò saranno solo quei corsi che io richiedo e alzerò la mano di fronte alla classe e dirò al mio Governo ciò che voglio….sogni, sogni, sogni…..”. ‘Not for you’ include la strofa “piccola la mia tavola, posti per tutti voi…”. ‘Porch’ è dedicata a “un giovane di nome Sam”. Di ritorno per il bis Ed dice che l’ultima volta avevano suonato all’aperto e ricorda tutti gli “spettatori gratuiti” sulla collina. “Ora dato che potete avere la musica gratis, dovete pagare per entrare”. ‘Elderly Woman..’ è dedicata a tutti quelli di Big Sandy (la vera cittadina natale di Jeff). Ad un certo punto Jeff è così preso dalla musica che quasi cade dal palco. Dopo ‘Down’ Ed parla di quanto il ventilatore puntato su di lui sia alto e lo fa sentire come in un video degli Aerosmith, Mike tira fuori il riff di ‘Wlak this Way’. “Proveremo qualcosa che di solito non facciamo…..il fatto è che non sembrava mai adatto nei posti più grandi in cui abbiamo suonato” e inizia ‘All or None’. ‘Last Kiss’ è per quelli in fondo alla venue e la band fa il giro suonando rivolti ai posti dietro di loro. Ed sputa vino nel vuoto e sulle luci, spruzzandosi da solo e la folla impazzisce! Parla di una “cosa locale” e di come Jeff ha stanziato parte dei profitti dello show benefico di Seattle per un parco per skateboard e di come l’approvazione di ciò era ostacolata dalla decisione del consiglio cittadino di bandire lo skateboarding sui marciapiedi. Suggerisce una campagna di lettere e menzione gli adesivi di alcuni anni fa che dicevano: “lo skateboarding non è un crimine” e che gli skateboards “…non sono mezzi di una rivoluzione di massa….sono solo skateboards” e introduce ‘Know your Rights’. L’esibizione solitaria di Ed di ‘I won’t back down’ di Tom Petty sembra il suggello di quello che è appena stato detto. Uno show ad alta energia in una piccola venue con un fantastico pubblico ricettivo.
Pix (credits: Liz e PJ): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6
30.05.03 – GM Place; Vancouver, BC, Canada
Soundcheck: unknown
Set List: Love Boat Captain, Animal, Hail Hail, Save You, Get Right, Corduroy, Given To Fly, Even Flow, Thumbing My Way, You Are, I Am Mine, Lukin, Grievance, 1/2 Full, Better Man, Parting Ways, Rearviewmirror
Encore: Soon Forget, Do The Evolution, Small Town, State of Love and Trust, Go
Encore 2: I Won’t Back Down (by tom petty), Bu$hleaguer, Crazy Mary (by v. williams), Rockin’ in the Free World (by n. young), Yellow Ledbetter
Supporters: Idlewild
Ed indossa un cappellino dei Cubs durante il pre-set e all’inizio dello show. L’inizio di ‘Hail Hail’ è totalmente sballato con ognuno che inizia per conto suo e si interrompe dopo 5 secondi, si guardano l’un l’altro e Mike scoppia a ridere. Matt da conta”1,2,3..” e la canzone ricomincia fino alla fine. Ed saluta “i nostri vicini, Vancouver” dopo ‘Corduroy’. ‘Thumbing my way’ è eseguita per Adam Kasher che è venuto per vedere lo show. La batteria di Matt fa da transito da ‘Lukin’ a ‘Grievance’. ‘1/2 Full’ è lentamente prolungata con Ed che usa lo specchio per catturare il fasio di luce e illuminare le differenti aree del pubblico quando canta “Chi salverà il mondo?”. ‘Parting Ways’ è intensa ma il basso di Jeff non funziona bene. Appena la canzone finisce, inizia immediatamente ‘RVM’, Jeff scambia velocemente il suo basso per uno nuovo. Ha ancora dei problemi, ma riesce e mettere tutto a posto in tempo per la parte “…saw things…” alla fine. Ed torna solo sul palco all’inizio del primo bis e comincia a cantare un pezzetto di ‘Oh Canada’. “Sto aspettando un ospite speciale….non così speciale. C’è una storiella che si racconta giù a Seattle….avete mai notato che il Canada assomiglia al solaio di vostra nonna? Non ci andate mai e quando lo fate, vi meravigliate e dite cos’è tutta questa robaccia?….Ma sono stati due bellissimi giorni qui….siete fortunati che questo è un secreto”. Dice che hanno chiesto a Mr. Bill Gates di venire allo show ma che era impegnato (fuori a comprare…”il partito repubblicano”) e scherza dicendo che comprerà il Canada. La maschera finalmente appare e Ed la mette sull’asta del microfono dicendo “Se guardate da vicino….lo sto impalando in maniera rituale” e si lancia in ‘Soon Forget’. Ed indossa la maschera, inizia subito ‘DTE’ e si alza la maschera per cantare ma si abbassa cosicché il pubblico guarda la maschera. Getta la maschera alla folla. ‘Elderly Woman’ è dedicata al ragazzo di Medicine Hat. Per iniziare il secondo bis Ed canta ‘I won’t back down’ di Tom Petty e sembra averla imparata meglio. ‘Bu$hleaguer’ è una sorpresa, ma la gente canadese la approva. (Ci sono un sacco di scritte nel pubblico, una che dice “E’ tutto OK sei in Canada” da una parte e “Bu$hleaguer” sull’altra) Dopo ‘RITFW’, eseguita a luci accese, Mike prende un’altra chitarra per fare ‘YL’ e così finiscono per fare una canzone in più.
01.06.03 – Shoreline Amphitheatre; Mountain View, California
Ed da solo prima degli Idlewild: Throw Your Arms Around Me (by hunters and collectors)
Set List: Long Road, Do The Evolution, Animal, Save You, Green Disease, Grievance, I Am Mine, You Are, Even Flow, Not For You, Corduroy, Habit, Daughter/Rain On Me (by tom waits), Thumbing My Way, Present Tense, 1/2 Full, Insignificance, Go;
Encore: Love Boat Captain, Small Town, Better Man, Crazy Mary (by v. williams), Alive, Porch;
Encore 2: Know Your Rights (by the clash), Bu$hleaguer, Fuckin’ Up (by neil young)
Supporters: Ildewild
02.06.03 – Verizon Wireless Amphitheatre; Irvine, California
Set List: Of The Girl, Last Exit, Save You, Corduroy, Love Boat Captain, Given To Fly, Even Flow, Gimmie Some Truth, I Am Mine, Jeremy, Wishlist, Immortality, Whipping, Deep, Thumbing My Way, Black, Rearviewmirror;
Encore: You Are, Daughter, With My Own Two Hands (Ed Vedder a cappella, by ben harper)/Alive, Blood;
Encore 2: I Am A Patriot (by steve van zandt), Down, Crazy Mary (by v. williams), Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Ildewild
03.06.03 – Verizon Wireless Amphitheatre; Irvine, California
Set List: Can’t Keep , Spin The Black Circle, Save You, Grievance, Cropduster, Nothing As it Seems, Even Flow, You Are, 1/2 Full, Given To Fly, Daughter/With My Own Two Hands (by ben harper), Lukin, Corduroy, Untitled/M.F.C., Black, Love Boat Captain, Porch
Encore: Patriot (by s.v.zandt), Do The Evolution, Elderly Woman, State Of Love And Trust, Crazy Mary (by v. williams), Alive
Encore 2: Know Your Rights (by the clash), Bu$hleaguer, Fortunate Son (by ccr), Rockin’ In The Free World (by neil young con Jack Irons alla batteria)
Supporters: Ildewild
Nell’ utlima canzone dello show è salito sul palco il grande Jack Irons (ex batterista della band) suonando la batteria su tutto il pezzo mentre Matt Cameron ha suonato la chitarra.
05.06.03 – San Diego Sports Arena; San Diego, California
Soundcheck: I Believe In Miracles (by ramnes, due volte), Faithful, Thin Air, Nothingman, Leatherman, Arc
Set list: Betterman, Do The Evolution, Save You, Animal, Given To Fly, Get Right, Even Flow, I Am Mine, Corduroy, 1/2 Half Full, Wishlist, Thumbing My Way, Not For You, Present Tense, Blood, Rearviewmirror
Encore: You Are, Small Town, Daughter /People Have The Power (by patti smith), Crazy Mary (by v. williams), Go
Encore 2: Blue, Red & Grey (by p. townshend), Sonic Reducer (by dead boys), Alive, Arc, Baba O’Riley (by the who)
Supporters: Idlewild
06.06.03 – MGM Grand; Las Vegas, Nevada
Set List: Go, Save You, Spin The Black Circle, Last Exit, Even Flow, I Believe in Miracles (by the ramones), Interstellar Overdrive (by pink floyd)/Corduroy, Better Man, You Are, Grievance, Wishlist, Green Disease, Daughter/(Hey Ho Let’s Go chant), Present Tense, Lukin, State of Love and Trust, Porch;
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Love Boat Captain, Down, Breath, Do The Evolution;
Encore 2:: Hide Your Love Away (by beatles), Crazy Mary (by v. williams), Know Your Rights (by the clash), Fuckin’ Up (by neil young), Rockin’ In The Free World (con Ann e Nancy Wilson delle Heart)
Supporters: Idlewild
07.06.03 – Cricket Pavillion – Phoenix. AZ – USA
Set List: Small Town, Given To Fly, Save You, Insignificance, Cropduster, Immortality, Blood, Breakerfall, Gimme Some Truth (by john lennon), Corduroy, Off He Goes, Even Flow, Daughter, Better Man, Spin The Black Circle, Rearviewmirror;
Encore: I Won’t Back Down (by tom petty), Love Boat Captain, Black, Glorified G, Do The Evolution;
Encore 2: I Believe In Miracles ( by the ramones), Indifference, Baba O’Riley (by the who)
SUpporters: Idlewild
09.06.03 – Smirnoff Music Centre; Dallas, Texas
Set List: Alive, Brain of J, 1/2 Full, Go, Corduroy, Green Disease, I Am Mine, Daughter/(Of The Girl), Nothingman, Jeremy, I Got Shit, Blood, Dissident, Better Man, Save You, Even Flow;
Encore: Arc, Can’t Keep, State of Love and Trust, Small Town, Black, Rearviewmirror;
Encore 2: Crazy Mary (by v. williams), Rockin’ in the Free World (by n. young)
Supporters: Idlewild
10.06.03 – Alltel Arena; Little Rock, Arkansas
Set List: Arc, Save You, Animal, Grievance, Corduroy, Love Boat Captain, Cropduster, Even Flow, Light Years, Lukin, Insignificance, You Are, Thumbing My Way, Better Man/Save It For Later (by english beats), Alive, Do The Evolution;
Encore: Given To Fly, I Believe In Miracles (by the ramones), Small Town, Sleight Of Hand, Fortunate Son (by ccr)
Encore: The Kids Are Alright (by the who), Last Kiss (by f. wilson), Baba O’Riley (by the who)
Supporters: Idlewild
12.06.03 – Verizon Wireless Amphitheatre; Bonner Springs, Kansas
Ed Solo: Dead Man
Setlist: Release, Breakerfall, Brain Of J, Get Right, Ghost, Immortality, Whipping, Not For You, Off He Goes, Help Help, 1/2 Full, MFC, You Are, Better Man, Save You
Encore: Go, Corduroy, Glorified G, Even Flow, Alive
Encore 2: Fuckin’ Up (by neil young), Baba O’Riley (by the who)
Supporters: Idlewild
13.06.03 – Mid-America Center; Council Bluffs, Iowa
Set List: Arc, Save You, Hail Hail, Animal, Green Disease, Grievance, Faithfull, Cropduster, Dissident, Even Flow, Driven To Tears (by the police), Spin The Black Circle, Bu$hleaguer, Thumbing My Way, Love Boat Captain, Nothingman, Go;
1st encore: Better Man, Daughter, Down, Jeremy;
2nd encore: Hide Your Love Away (by the beatles), Crazy Mary (by v. williams), Know Your Rights (by the clash), Rockin’ in the Free World (by neil young)
Supporters: Idlewild
15.06.03 – Fargo Dome; Fargo, North Dakota
Set List: Arc, Go, Do The Evolution, Insignificance, Nothing As It Seems, 1/2 Full, I Believe In Miracles, I Am Mine, Help Help, Daughter, You Are, Even Flow, Better Man, Whipping, In My Tree, Thumbing My Way, Spin The Black Circle, Porch
Encore: Corduroy, Animal, Small Town, Sleight Of Hand, Rearviewmirror
2nd encore: I Am A Patriot, Crazy Mary, Baba O’Riley
Supporters: Idlewild
In My Tree, suonata per la prima volta in questo tour, è stata eseguita in un modo abbastanza insolito: lenta, quasi accenata con una improvvisazione sul finale. In poche parole: la migliore versione della caznone che la mia mente ricordi. Di seguito il link per leggere la versione alternativa del testo (grazie mille a Linda Vitalogy).
16.06.03 – Xcel Energy Center; St. Paul, Minnesota
Set List: Of the Girl, Last Exit, Given To Fly, Ghost, Corduroy, Immortality, Even Flow, Wishlist, Thin Air, Cropduster, Driven To Tears (by the police), Grievance, I Am Mine, Alive, Black
Encore: Daughter, State of Love and Trust, Bushleaguer, Save You, Betterman, Lukin, Leaving Here (by high numbers)
2nd encore: Elderly Woman, Rearviewmirror, Rockin’ In The Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Idlewild
Lukin è stata cantata da Michael Benton.
18.06.03 – United Center; Chicago, Illinois
Set List: Release, Hail Hail, Save You, Cropduster, Love Boat Captain, I Am Mine, Given To Fly, Even Flow, Off He Goes, Light Years, Green Disease, Grievance, Present Tense, Daughter, Bu$hleaguer, Alive, Rearviewmirror;
1st encore: Arc, Corduroy, Small Town, Better Man, Crazy Mary, Do The Evolution;
2nd encore: Down, Rocking In The Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Idlewild
19.06.03 – Riverbend Music Center; Cincinnati, Ohio – Cancellato
Lo show a Cincinnati, previsto per questa sera al Riverbend Music Center, è stato cancellato in seguito alle forti precipitazioni che hanno cinvolto tutto l’ Ohio nei passati giorni. Kelly Curtis, manager della band, ha affermato che i Pearl Jam sono dispaciuti di non potere suonare a Cincinnati ma hanno capito perfettamente la situazione e pensano che l’ incolumità di tutti sia la cosa piu’ importante. Gli organizzatori dell’ evento hanno informato che nel luogo dove si è acquistato il biglietto è possibile avere il risarcimento dello stesso.
20.06.03 – Apparizione di Vedder alla partita dei Chicago Cubs
Set List: Take Me Out To The Ball Game
Ed Vedder è apparso ad una partita dei Chicago Cubs ed ha cantato “Take Me Out To The Ball Game”, celebre inno pre partita. E’ stato poi intervistato da Gary Miller, speaker della squadra di Baseball di Chicago (grazie per la tradzuione ad Acrobat):
EV: Sta soffiando il vento, ma credo che, uh, Dusty è un grande capitano e qualcosa succederà.
GM: Eddie ha cantato “take me out to the ball game” nel bis per la seconda volta qui oggi. E’ più stressante farlo al centro del palco oppure allo United Center?
EV: Lo United Center è abbastanza facile, i monitors sono un po’ meglio, ma sono felice di essere qui. Vorrei salutare il mio amico Johnny Ramone che è a casa a guardare la partita. Un ragazzo che ama il baseball forse più di me. Ma uno dei miei migliori amici.
GM: Un’altra domanda al volo Eddie, so che hai delle figurine (del baseball, ndA) con te, noi sappiamo che Bob Costas si porta dietro le figurine, ne ha una anche di Oscar Gamble, ma qual’è il giocatore di cui hai anche doppioni?
EV: Jose Cardinale. Um, Oscar era il miglior afro, Jose Cardinale giocava esterno sinistro per i Cubs ed è il mio giocatore preferito di tutti i tempi. Il numero uno negli anni ’70. Dusty Baker ha detto oggi che centimetro per centimetro Jose è stato il miglior giocatore che lui abbia mai visto.
GM: Ma il secondo miglior afro
EV: Beh, era più solenne. Io credo fosse il migliore.
Pix : 1 / 2
21.06.03 – Alpine Valley Music Center; E. Troy, Wisconsin
Set List: Sometimes, Corduroy, Green Disease, Save You, Gods’ Dice, Faithfull, Immortality, Love Boat Captain, Insignificance, Deep, I Believe In Miracles, You Are, Better Man, Jeremy, Even Flow, Daughter, Rearviewmirror;
Encore: Go, Animal, Small Town, Glorified G, Bu$hleaguer, Do The Evolution;
Encore II: You’ve Got to Hide Your Love Away, Breath, Crazy Mary, Know Your Rights, Fortunate Son, Baba O’Riley, Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
22.06.03 – Verizon Wireless Music Center; Noblesville, Indiana
Set List: Long Road, Interstellar Overdrive, Corduroy, Whipping, Save You, Given To Fly, Cropduster, I Am Mine, Thin Air, Gimme Some Truth (by john lennon), Present Tense, MFC, Habit, Jeremy, Even Flow, Better Man / Why Can’ t I Touch It (by buzzcocks), Black, Porch;
Encore: Going Back To Indiana (By Jackson 5) / Soldier of Love, Blood, State of Love and Trust, Do The Evolution, Alive;
Encore II: Smile, Small Town, Sonic Reducer (by dead boys), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
24.06.03 – Germain Amphitheatre; Columbus, Ohio
Set List: Can’t Keep, Daughter, 1/2 Full, Go, Save You, Ghost, Better Man, Grievance, Evacuation, Even Flow, In Hiding, Cropduster, Corduroy, Small Town, Red Mosquito, Ohio’ s Improv, Rearviewmirror;
Encore: Given To Fly, Wishlist, Not For You / Start Me Up (by the rolling stones), Footsteps, Do The Evolution, Jeremy;
Encore II: Fuckin’ Up (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
25.06.03 – DTE Energy Music Theatre; Clarkston, Michigan
Ed Pre-Set: The Kids Are Alright (by the who)
Set List: Animal, Gods’ Dice, Rival, Save You, Glorified G, Breath, I Am Mine, Love Boat Captain, Even Flow, Help Help, Nothing As It Seems, Given To Fly, Lukin, Corduroy, Daughter (W.M.A./Atomic Dog by george clinton), Evacuation, Rearviewmirror
Encore 1: Crazy Mary (by victoria williams), I Believe In Miracles (by the ramones con i Buzzcocks), Small Town, Bu$hleaguer, Do The Evolution
Encore II: Soon Forget, Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
I Believe In Miracles è stata suonata con i Buzzcocks.
26.06.03 – DTE Energy Music Theatre; Clarkston, Michigan
Ed pre-set: You’ ve got to hide your love away (by beatles)
Set List: Last Exit, Brain of J., Hail Hail, Save You, In My Tree, Red Mosquito, Present Tense, Green Disease, Immortality, Sleight of Hand, Whipping, Corduroy, Down, Leatherman, Nothingman, Better Man / Save It For Later (by english beats), Spin the Black Circle;
Encore: You Are, Even Flow, State of Love and Trust, Black, Alive;
Encore II: Leaving Here (by high numbers), Know Your Rights (by the clash), Rocking in the Free World (by neil young with Steve Earle)
Supporters: Buzzcocks
La cover di Neil Young è stata suonata con Steve Earle.
28.06.03 – Molson Amphitheatre; Toronto, Ont., Canada
Soundhceck: Why Go (5 volte), U, Hide Your Love Away (by beatles)
Set List: Release, Breakerfall, Hail Hail, Save You, Cropduster, Dissident, In My Tree, Given To Fly, Insignificance, Love Boat Captain, Get Right, I Believe In Miracles (by the ramones), I Got Shit, Lukin, Corduroy, Thumbing My Way, Daughter/With My Own Two Hands (by ben harper), Even Flow;
Encore: Bu$hleaguer, Fortunate Son (by ccr), Do The Evolution, Why Can I Touch It? (by buzzcocks), Better Man, Crazy Mary (by v. williams), Spin The Black Circle, Rockin’ In The Free World (by neil young)
Encore II: Baba O’Riley (by the who)
Supporters: Buzzcocks
La cover dei Buzzcocks, Why Can’ t I Touch It?, è stata eseguita in una breve versione con l’ aiuto del pubblico.
29.06.03 – Bell Center; Montreal, Que., Canada
Soundcheck: In My Tree, Low Light, Driven To Tears (by the police)
Ed pre-set: Driftin’
Set List: Long Road, Go, Save You, Ghost, Grievance, Present Tense, 1/2 Full, Even Flow, Off He Goes, I Am Mine, You Are, Green Disease, Not For You, Wishlist, Habit, Small Town, Jeremy, Blood;
Encore: Arc, Down, Black, Improv, Rearviewmirror;
Encore II: Soon Forget, Last Kiss, Last Exit, Driven To Tears (by the police), Better Man, Alive, Fuckin’ Up (by neil young)
Supporters: Buzzcocks
01.07.03 – Nissan Pavilion Stone Ridge; Bristow, Virginia
Soundcheck: I Believe In Miracles (by the ramones)
Ed pre set: Blue, Red, Grey (by pete townshend)
Setlist: Can’t Keep, Elderly Woman, Off He Goes, Corduroy, Green Disease, Save You, Even Flow, Nothing As It Seems, Cropduster, Gimme Some Truth (by j. lennon), Daughter, Thumbing My Way, Given To Fly, You Are, Better Man, Black, Rearviewmirror
Encore: Do The Evolution, Spin The Black Circle, Blood, Why Go, Know Your Rights (by the clash), Jeremy, Indifference
Encore II: Rockin’ in the Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Why Go è stata risuonata per la prima volta dopo 8 anni.
02.07.03 – Tweeter Center; Mansfield, Massachusetts
Ed Pre-set: Dead Man
Setlist: Oceans, Go, Hail Hail, Save You, Deep, Get Right, Dissident, I Am Mine, Even Flow, Help Help, Immortality (w/ Matt drum solo), In My Tree, Light Years, Evacuation, Whipping, Grievance, Present Tense, Porch
Encore: Thumbing My Way, Small Town, Smile, State of Love & Trust, Leaving Here (by high numbers)
Encore II: Soon Forget, Bushleaguer, Fucking Up (by neil young)
Supporters: Buzzcocks
03.07.03 – Tweeter Center; Mansfield, Massachusetts
Ed Pre-Set: You’ve Got To Hide Your Love Away (by the beatles)
Set list: Release, Animal, Gods’ Dice, Do The Evolution, Insignificance, Love Boat Captain, I Got Shit, Low Light, Rival, Lukin, Not For You, Daughter/(WMA, cover di Lou Reed?), You Are, In Hiding, I Am A Patriot (by steve van zandt), Once, Rearviewmirror
Encore 1: Driven To Tears (by the police), Corduroy, Soldier of Love (by cason/ moon), Crazy Mary (by v. williams), Alive
Encore 2: Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
05.07.03 – Tweeter Center; Philadelphia, PA
Ed Pre-Set: Throw Your Arms Around Me (by hunters and the collectors)
Set list: Can’t Keep, Save You, Do The Evolution, Spin the Black Circle, Green Disease, Cropduster, Given To Fly, Even Flow, Faithfull, Wishlist, Rockin’ in the Free World (by neil young), 1/2 Full, Love Boat Captain, Breath, I Believe in Miracles (by the ramones), Corduroy, Rearviewmirror
Encore: Last Exit, Betterman, Black, Blood
Encore II: You’ve Got To Hide Your Love Away (Ed solo, by beatles), Last Kiss, Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
06.07.03 – Tweeter Center; Camden, New Jersey
Ed pre-set: The Kids Are Alright (by the who)
Buzzcocks Set: Why Can’t I Touch It? [con Ed Vedder] Set list: Of The Girl, Breakerfall, Hail Hail, Save You, Grievance, Dissident, Immortality, I Am Mine, Get Right, Even Flow, In My Tree, Lukin, Not For You, Nothingman, You Are, Whipping, Porch
Encore: Jeremy, Elderly Woman, Better Man/Save it 4 later (by english beats), Daughter/War (by edwin starr), Alive
Encore II: Do The Evolution, Fuckin’ Up (by neil young), Rockin’ In The Free World (by neil young con Steve dei Buzzcocks)
Supporters: Buzzcocks
08.07.03 – Madison Square Garden; New York, NY
Buzzcocks Set: Ed, Stone e Mike hanno raggiunto i Buzzcocks alla fine del loro set per suonare Why Can’ t I Touch It?
Setlist: Love Boat Captain, Last Exit, Save You, Green Disease, In My Tree, Cropduster, Even Flow, Gimme Some Truth, I Am Mine, Low Light, Faithfull, Wishlist (Why Can’t I Touch It), Lukin, Grievance, 1/2 Full, Black, Spin The Black Circle, Rearviewmirror
Encore: You Are, Thumbing My Way, Daughter (With My Own Two Hands con Ben Harper), Crown Of Thorns (by mother love bone), Breath, Better Man, Do The Evolution
Encore II: Crazy Mary (by v. williams), Indifference (con Ben Harper), Sonic Reducer (by dead boys con Steve dei Buzzcocks), Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
Ben Harper ha suonato con i PJ durante la tag di daughter (la sua With My Own Two Hands) e durante la classica Indifference nell secondo bis.
09.07.03 – Madison Square Garden; New York, NY
Set List: Crazy Mary, Save You, Hail Hail, Whipping, Corduroy, Red Mosquito, Dissident, I Am Mine, Get Right, Given To Fly, Evacuation, Even Flow, I Believe In Miracles 8by the ramones), Untitled, MFC, Deep, Present Tense, Nothingman, State Of Love And Trust, Porch;
Encore: You’ve Got To Hide Your Love Away (by the beatles), Small Town, Glorified G, All Or None, Do The Evolution, Alive;
Encore II: Go, Know Your Rights (by the clash), Rockin’ In The Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater-Kinney
11.07.03 – Tweeter Center; Mansfield, MA
Extra set dei PJ prima dei Buzzcocks: Long Road, Of The Girl, Sometimes, Off He Goes, All Those Yesterdays, Driftin’, Thin Air, Sleight of Hand, Footsteps, All Or None, Parting Ways, Indifference;
Set List: Can’t Keep, Breakerfall, Brain of Jfk, Spin the Black Circle, Ghost, Green Disease, Tremor Christ, Given To Fly, Nothing As It Seems, Cropduster, Faithfull, Why Go, Wishlist, Leatherman, Nothingman, Better Man, 1/2 Full, Untitled, MFC, Blood;
Encore: Breath, Habit, Down, Mankind, U, Black, Jeremy;
Encore II: Arc, I Believe In Miracles (by the ramones), Know Your Rights (by the clash), Fortunate Son (bby ccr), Rockin’ in the Free World (by neil young), One Note (hanno suonato una nota con tutti gli strumenti e poi hanno lasciato il palco);
Encore III: Yellow Ledbetter
Supporters: Buzzcocks
12.07.03 – Hersheypark Stadium; Hershey, PA
Ed Pre Set: You’ ve Got To hide Your Love Away (by the beatles)
Set List: Love Boat Captain, Last Exit, Animal, Do The Evolution, Help Help, Grievance, Get Right, Small Town, Immortality, Even Flow, Deep, Lukin, Corduroy, Thumbing My Way, Thin Air, Once, Insignificance, Rearviewmirror;
Encore: Driven To Tears (by the police), Whipping, Glorified G, Daughter, Crazy Mary (by v. williams), Alive;
Encore II: State of Love and Trust, Rockin’ In The Free World (by neil young)
Supporters: Buzzcocks
14.07.03 – – PNC Bank Arts Center; Holmdel, NJ
Soundcheck: Hunger Strike (con Corin delle S-K; 3 volte), Wash, All Those Yesterdays, People Have The Power, Black Red Yellow
Ed Preset: Dead Man
setlist: Wash, Once, Even Flow, Go, Dissident, Corduroy, Nothingman, I Got Id, In My Tree, Present Tense, Given To Fly, Wishlist / Why Can’ t I Touch It? (by the buzzcocks), Evacuation, Insignificance, 1/2 Full, Save You, Porch
Encore: Growin’ Up [Bruce Springsteen cover], Do The Evolution, Daughter / Andorgynous Mind (by sonic youth), Alive
Encore II: Hunger Strike (by temple of the dog), Leaving Here (by high numbers), Fortunate Son (by creedence clearwater revival), Rockin’ In The Free World (by neil young)
Encore III: Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater-Kinney
Tutto il secondo bis è stato eseguito in compagnia delle Sleater Kinney.
MEXICO TOUR 2003
17.07.03 – Palacio De Los Deportes; Mexico City, Mexico
Set List: Of The Girl, Go, Once, Save You, Get Right, Corduroy, I Am Mine, Given To Fly, Even Flow, Love Boat Captain, Wishlist, Gimme Some Truth (by john lennon), Better Man, Lukin, Not For You, Daughter, 1/2 Full, Rearviewmirror;
Encore: Do The Evolution, Glorified Gun, Black, Alive;
Encore II: Hunger Strike (con Corin Tucker delle Sleater-Kinney, by temple of the dog), Rockin’ in the Free World (con le Sleater-Kinney, by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater Kinney
Prima data in assoluto dei Pearl Jam in Messico.
18.07.03 – Palacio De Los Deportes; Mexico City, Mexico
Set List: Release, Save You, Hail Hail, Animal, Grievance, Corduroy, In My Tree, Dissident, Even Flow, You Are, I Am Mine, Small Town, Nothingman, State Of Love And Trust, Jeremy, Porch;
Encore: Bu$hleaguer, Do The Evolution, Black, Crazy Mary, Alive;
Encore II: Arc, Hunger Strike (con Corin Tucker from Sleater-Kinney, by temple of the dog), Leaving Here (con le Sleater-Kinney, by the high numbers), Baba O’Riley (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater Kinney
19.07.03 – Palacio De Los Deportes; Mexico City, Mexico
Set List: Wash, Do The Evolution, Save You, Given To Fly, Cropduster, Corduroy, Immortality, Wish List, Even Flow, I Am Mine, Thumbing My Way, Daughter/(With My Own Two Hands by Ben Harper), MFC, Jeremy, Hunger Strike (con Corin Tucker delle Sleater-Kinney, by temple of the dog), Better Man/(Save It For Later by english beat), Alive;
Encore: You’ve Got To Hide Your Love Away (by the beatles), Present Tense, Small Town, I Believe in Miracles (by the ramones), Black, Mexico Improv, Rearviewmirror;
Encore II: Las Mañanitas/Happy Birthday Stone, Juan Talamera/La Bamba, Mankind, Last Kiss, Leaving Here (by high numbers), Rockin’ in the Free World (by neil young), Yellow Ledbetter
Supporters: Sleater Kinney
Leaving Here e Rockin’ in The Free World sono state suonate con le Sleater Kinney. Las Mañanitas/Happy Birthday Stone, Juan Talamera/La Bamba sono state suonate con Chucko y “Los Clasicos”, band locale messicana.

2003 SHOWS :: PART 5 ::

PARTECIPAZIONI

28.08.2003 – Radio Kuow & Kzoz, Seattle (Apparizione dei Rockfords, band parallela di Mike McCready)

Kuov Radio Setlist: Silverlining, Everything
Kzoz Radio Setlist: Everything, Distress, Dreaming
Apparizione della band parallela di Mike McCready a due radio locali di Seattle per brevi set acustici. Everything è un pezzo inedito.
29.08.2003 – Bumbershoot Festival 2003, Seattle (Apparizione dei Rockfords)
Setlist: This Life, Adelaide, Do It, Spiral, Everything, Silver Lining, Distress, Flashes, Coat of Arms, Something True, Sureshot, Windows.
Lo show è stato videoregistrato professionalmente. Everything è una nuova canzone. Grande performance della band.
04.09.2003 – Chop Suey, Seattle, WA (Apparizione dei Rockfords)

Setlist: Adelaide, This Life, Do It, Flashes, Spiral, Silver Lining, Sureshot.

08.09.2003 – R.E.M. Show, Street Scene, San Diego (Apparizione di Ed Vedder)
Setlist: It’s the End of the World as We Know It And I Feel Fine (solo le canzoni con Vedder).
Durante i bis dello show a San Diego della band di Athens, i R.E.M., Ed Vedder è salito sul palco per duettare sulla classica “End Of The World”.
Pix (from remhq.com): 1
25.09.2003 – Apparizione di Ed Vedder ad una partita dei Cincinnati Reds contro i Chicago Cubs
Setlist: sconosciuta (5 o 6 pezzi solo con la chitarra acustica)
Ed Vedder, poco prima della sua apparizione ad una partita dei Cincinnati Reds contro i Chicago Cubs, ha suonato un piccolo Unplugged per i Reds con la chitarra acustica. A proposito di questo piccolo show, Sean Casey (un giocatore dei Reds), ha detto: “E’ stata una delle due cose piu’ belle che mi siano successe. La prima è stata la nascita di mio figlio. Vedere Eddie qui suonare per noi è stata la seconda”.
Pix: Link

SHOW ACUSTICI USA AUTUNNO 2003

22.10.2003 – Benaroya Hall, Seattle, WA 
Setlist: Of The Girl, Low Light, Thumbing My Way, Thin Air, Fatal, Nothing As It Seems, Man Of The Hour, Immortality, Off He Goes, Around The Bend, I Believe In Miracles (By Ramones), Sleight Of Hand, All Or None, Lukin, Parting Ways, Down
Encore 1: Can’t Keep, Dead Man, Masters of War (By Bob Dylan), Black, Crazy Mary, 25 Minutes To Go (By Johhny Cash), Daughter/ Hide Your Love Away (By Beatles)
Encore 2: Yellow Ledbetter
La band ha suonato un concerto acustico per l’ associazione Youth care, ente che si occupa di trovare un alloggio e cibo per i ragazzi meno abbienti degli U.s.a.. L’ attore Tom Skerritt ha presentato la band insieme al presidente della Youth Care. I Pearl Jam hanno iniziato lo show con Of The Girl, seguita da varie songs che sono state poco eseguite negli utlimi anni. Ed ha detto “ora suoneremo una canzone che è stata registrata tempo fa ma che non abbiamo mai fatto dal vivo” ed è partita Fatal (out take di Binaural). Dopo Nothing As It Seems, Ed ha detto “ora proveremo una canzone che abbiamo inciso solo pochi giorni fa per il nuovo film di Tim Burton, Big Fish” e sono iniziate le prime note della triste Man Of The Hour. Durante lo show sono state eseguite anche Lukin (in una versione molto lenta) e Around The Bend (che non veniva piu’ suonata live dal 1996). Nel primo bis, è stata ri-presentata la versione originale di Can’ t Keep (Ed + Ukulele) dedicata al cantante Elliott Smith suicidatosi la notte prima. Dead Man & Master Of War (la cover di Bob Dylan) sono state suonate dal solo Vedder con la chitarra. Da notare anche la cover di Johnny Cash, 25 Minutes To Go. La tag di Daughter è stata Hide Your Love Away dei Beatles. Lo show si è consluso dopo due ore sulle note di Yellow Ledbetter. Presente tra il pubblico il fotografo (e amico della band) Charles Peterson. [Link per l’ intervista concessa da Mike McCready tre giorni prima dello show inerente l’ associazione]
Pix (from Seattlepi): 1 2 3
25.10.2003 – Bridge Benefit School, Shoreline Amphitheater: Mountain View, CA
Soundhceck: I Got Shit, New Song #1 (probabilmente chiamata Old Man), New Song #2, I Believe in Miracles, Low Light, Can’t Keep, Given to Fly I Don’t Want to Grow Old, Better Man, Elderly Woman, Hide Your Love Away, Nothingman, New Song #3
Setlist: Masters of War (By Bob Dylan), Daughter/(Hey Hey, My My), Man of the Hour, I Believe In Miracles (By The Ramones), Black, 25 Minutes To Go (By J. Cash), Last Kiss (By W. Cochran)
Primo show di beneficenza al Bridge School. Master Of War, la cover di Dylan, è stata suonata da Vedder all’ ukulele. E’ stata riproposta la nuova song della band per il nuovo film di Tim Burton, Man Of The Hour. Mike McCready, durante lo show, ha indossato una t shirt dei Ramones.
26.10.2003 – Bridge Benefit School, Shoreline Amphitheater: Mountain View, CA
Setlist: You’ve Got to Hide Your Love Away (By Beatles), Small Town, Better Man, Dick Cheney Improv, Down, Crazy Mary (By Victoria Williams), Masters of War (By Bob Dylan), Long Road (con Neil Young all’ organo)
Finale: Teach With Children (Vedder con tutti gl ospiti della serata)
28.10.2003 – Santa Barbara Bowl, Santa Barbara, CA
Soundcheck: I Believe in Miracles, Against the 70’s, Daytime Dilemma (The Ramones), In My Tree (versione originale), In My Tree (con Boom), Hail Hail, Hail Hail (instrumental), Hunger Strike (con Chris Cornell), Reach Down (con Chris Cornell), Can’t Change Me (Chris Solo), Crazy Love (Chris Solo), 25 Minutes to Go, So You Wanna Be A Rock N Roll Star?
Acoustic setlist: I Believe In Miracles (By Ramones), Nothing As It Seems, Immortality, Fatal, Thumbing My Way, Small Town, Man of the Hour, Nothingman, Crazy Mary (By V. Williams), Last Kiss, 25 Minutes to Go (By J. Cash con Lyle Workman)
Electric setlist: Love Boat Captain, Black, In My Tree (con Jack Irons), Hail Hail (con Jack Irons), Save You
Encore 1: Soon Forget (con Jack Johnson alla chitarra), Better Man/I Wanna Be Your Boyfriend (By Ramones con Jack Johnson e Jack Irons), Can’t Change Me (Chris Cornell Solo), Like a Stone (Chris Cornell Solo), Hunger Strike (By Temple Of The Dog con Chris Cornell), Reach Down (By Temple Of The Dog con Chris Cornell)
Encore 2: Daytime Dilemna (By Ramones con John Frusciante), I Believe in Miracles (By Ramones con John Frusciante)
Encore 3: So You Wanna Be A Rock N Roll Star (By Byrds con Chris Cornell, John Frusciante, Jack Irons, Jack Johnson, Lyle Workman) 

Show acustico di beneficenza per l’ associazione Louis Warschaw Prostate Cancer Center. Concerto che si segnala per la presenza di vari ospiti (l’ ex batterista dei PJ, Jack Irons, il chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, John Frusciante, Jack Johnson e Lyle Wrokman) ma sopratutto per la presenza di Chris Cornell, per la reunion (a 11 anni dall’ ultima) dei Temple Of The Dog. E’ stata riproposta, nel set acustico, Man Of The Hour, la song dei PJ che farà parte del nuovo film di Tim Burton, Big Fish. La cover di Johhny Cash è stata eseguita con Lyle Workman, cantautore amico di Vedder. Nel set elettrico si segnala la presenza di Jack Irons per due songs della band: Hail, Hail ed In My Tree. Soon Forget è stata suonata con l ‘aiuto di Jack Johnson alla chitarra. Better Man (con come tag la cover dei Ramones, I Wanna Be Your Boyfriend) è stata suonata con Jack Johnson e Jack Irons. Ha fatto poi il suo ingresso Chris Cornell, singer dei defunti Soundgarden e ora cantante degli Audioslave. Ha suonato una canzone presente nel suo album solista del 1999, Euphoria Morning e il classico degli Audioslave, Like A Stone, in versione acustica. I Pj si sono poi uniti a Chris per eseguire due canzoni dall’ album ononimo dei Temple Of The Dog, la mitica Hunger Strike & Reach Down (durata piu’ di 10 minuti con un assolo incredibile di Mr. McCready). Nel secondo bis, John Frusciante, ha accompagnato la band per le due covers dei Ramones, Daytime Dilemma e I Believe In Miracles. Come terzo bis è stata esguita la cover dei Byrds, So You Wanna Be A Rock’ N’ Roll Star? con tutti gli ospiti presenti durante la serata. Se non è lo show migliore dei PJ, ci si avvicina parecchio…
Pix (from pearl-jam.com): Link
Side-Projects Shows
13.12.2003 – Crocodile Cafè, Seattle, Wa (Concerto dei Rockfords, la band parallela di Mike McCready)
Setlist: Adelaide, This Life, Waiting, Flashes, Do It, Everything, Spiral, So Young, Call My Name, Coat Of Arms, Silver Lining, Somethin’ True, Sureshow, Distress, Island, Windows .
17.12.2003 – David Letterman Show, NY (Apparizione dei Wellwater Conspiracy, il side project di Matt Cameron)
Setlist: Wimple Witch