Josh Klinghoffer parla di Eddie Vedder, dei Pearl Jam e dei Red Hot Chili Peppers

In un’intervista con SPIN, l’ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers Josh Klinghoffer ha rivelato di aver ricevuto una telefonata da Eddie Vedder dopo qualche giorno essere stato licenziato dal gruppo di Los Angeles.

Ed, Jack e Josh | Ohana 2019 | Foto: P.P. Campo

Il tempismo è stato davvero pazzesco. Il mio disco era già fuori. L’invito a fare questo tour è arrivato non molto tempo dopo il mio licenziamento dalla band. Penso che il fatto di aver conosciuto recentemente meglio Eddie  abbia aiutato. A settembre ci siamo esibiti all’Ohana Fest poi lui ha suonato ad un benefit per la scuola di Flea (è successo a novembre, al Conservatorio di Musica di Silverlake, Los Angeles). Penso che mi abbia chiamato solamente per sapere come stavo e cosa stavo facendo. (…) E’ stata una bella cosa sapere di aver qualcosa da fare, altrimenti avrei rischiato di impazzire. Allo stesso tempo è anche spaventoso, perché questi saranno i miei primi concerti solisti di sempre”.

Sotto lo pseudonimo di Pluralone, Josh ha pubblicato il suo debutto solista, To Be One With You, lo scorso novembre. In alcune canzoni del disco compaiono Flea, il bassista dei Chili Peppers, e Jack Irons, il primo batterista dei RHCP e insieme ai Pearl Jam dal 1994 al 1998.

Il primo concerto solista di Josh si terrà il 18 marzo a Toronto, come opening act del concerto dei Pearl Jam.

 

HOW MANY DAYS UNTIL GIGATON?