Three Fish

Cover : Three Fish
Three Fish

01 Solitude
02 Song for a Dead Girl
03 Silence at the Bottom
04 The Intelligent Fish
05 Zagreb
06 All Messed Up
07 Here in the Darkness
08 The Half Intelligent Fish
09 Stranger in My Head
10 A Lovely Meander
11 Build
12 Stupid Fish
13 Secret Place
14 Elusive One
15 Laced

Data d’uscita: 11 Giugno 1996
Durata: 50:21

Jeff Ament: Organo, Basso, Chitarre, Percussioni, Background Vocals, Djembe
Robbi Robb: Chitarre, Percussioni, Voce, Sitar
Richard Stuverud: Batteria, Background Vocals

Cary Ecklund: Chitarre, Tastiere, Melltron

Prodotto da:
Three Fish & John Goodmanson
Registrato:
Dal 1994 al 1996 tra il Montana e Seattle

Primo album omonimo dei Three Fish, side project di Jeff Ament.

Stone Gossard suona il piano su alcuni brani.

La bellissima “Laced” è stata il singolo apripista del disco ed è uscita nell’aprile del 1996.

Sono stati girati dei video ufficiali per “Laced” e per “Song for A Dead Girl”.

Debutto discografico dei Three Fish, un vero gioiello. Canzone da non perdere: Laced

The Quiet Table

01 Shiva and the Astronaut
02 Tremor Void
03 Myth of Abdul
04 Once in a Day
05 All These Things
06 Timeless
07 Hummingbird
08 My Only Foe
09 Tranporting
10 Found a Window
11 Resonate
12 Chantreuse

Data d’uscita: 1 giugno 1999
Durata: 47:57

Jeff Ament: Organo, Basso, Chitarre, Percussioni, Background Vocals, Djembe
Robbi Robb: Chitarre, Percussioni, Voce, Sitar
Richard Stuverud: Batteria, Background Vocals

Cary Ecklund: Chitarre, Tastiere, Melltron

Prodotto da:
Brett Eliason e Three Fish
Registrato:
1997, Seattle

Secondo disco per il side project di Jeff Ament.

Nel 1999 i Three Fish hanno tenuto un piccolo tour americano per promuovere “The Quiet Table”.

Secondo – e al momento ultimo – disco dei Three Fish. Canzone da non perdere: Tremor Void

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.