Trascrizione della prima chat tenuta dai Pearl Jam

Lycos | 15 Maggio 2000

LycosHost dà il benvenuto a tutti e la chat ha inizio…

Domanda: Devious1- chiede: Eddie, con l’approssimarsi del nuovo anno e del nuovo decennio, come ti senti riguardo al posto che occupate nella scena musicale di oggi? 
Eddie: Partiamo con qualcosa di facile…

Domanda: Sigmagirl chiede: Chi sono i “West Memphis Three [I Tre di West Memphis]”? 
Eddie: A West Memphis, nell’Arkansas, c’è stato un caso interessante che riguarda la pena di morte. Era un documentario realizzato dalla HBO. Ne hanno fatto anche un altro. Sostanzialmente si tratta di tre ragazzi che sono stati accusati, forse erroneamente, di aver commesso una tragico crimine ai danni di alcuni ragazzini più giovani. In pratica tre bambini di circa sette, otto anni furono uccisi in maniera orrenda. Ma la cosa interessante a riguardo è che a quanto pare i ragazzi furono segnalati come i sospettati in città in base ai loro vestiti e perché erano gli unici tre in quella città ad indossare t-shirts con nomi di rockband, come i Metallica. A New York non si sarebbero distinti dalla folla, ma a West Memphis spiccavano. E’ una lunga storia. Molta gente pensa di questi ragazzi, che alla fine furono imprigionati – a due è stato dato l’ergastolo e ad uno la pena di morte – che ci siano molte prove che dimostrano che non erano coinvolti e vale la pena di dire che non c’era alcuna prova reale che dimostrasse che loro erano coinvolti o colpevoli. Credo che ci sia un sito che la gente può visitare e che contiene un sacco di informazioni a riguardo e forse indirizzi a cui scrivere lettere o mostrare solidarietà. Il sito è www.wm3.org, ora che mi viene in mente. E’ una situazione interessante e spaventosa. Sembra un caso di discriminazione, non necessariamente verso il colore della pelle o le preferenze sessuali. E’ più una discriminazione contro l’adolescenza e contro chi può apparire un po’ diverso. Grazie per la domanda!

Domanda: Angelfish chiede: Quali libri avete letto ultimamente?
Stone: Ho appena letto un libro intitolato “Running Mate” [“Il buon candidato” N.d.T.] di Joe Klein. E’ dello stesso autore di “Primary Colors”.
Mike: Sto leggendo “Please Kill Me”. Un libro punk rock su quello che succedeva a New York alla fine degli anni ’70. E’ un libro impressionante.
Eddie: Sto leggendo “A Promise of Justice”. Parla di un caso di pena di morte a Chicago. Un altro caso in cui tre ragazzi sono dichiarati innocenti dopo aver passato qualcosa come 10 anni in galera. Era interessante perché [gli autori] erano studenti di giornalismo in un college di Chicago che si chiama Northwestern. Studenti di giornalismo curiosi fecero le indagini per farli uscire di prigione.

Domanda : bubberand chiede: Com’è il tempo a Seattle stasera? 
Mike: Bellissimo, e sono sorpreso che sia bellissimo. E’ davvero bello. Circa 21 gradi.
Eddie: Una bella notte a Seattle e noi siamo in una chat room 🙂

Domanda: Smirks chiede: Quest’estate voi ragazzi suonerete in molte arene all’aperto… è una cosa che preferite rispetto a suonare per esempio in grandi arene al coperto? 
Stone: Sì, in generale, se possiamo suonare all’aperto, lo preferiamo, specialmente in estate…

Domanda: hovercraft chiede: come vi sentite a tornare insieme e a viaggiare per il mondo come una “coppia” dopo due anni… chi è il più turista nella band =)? 
Stone: Io sono quello che sembra più 
un turista. Eddie è quello che puzza di più da turista.
Mike: Dal momento che non abbiamo ancora viaggiato in tutto il mondo credo che sarà fantastico.

Domanda: aliveguy324 chiede: qualche membro della band ha dei rituali pre-concerto? 
Stone: Di solito stiamo in cerchio e ci scambiamo abbracci, ma ultimamente non l’abbiamo fatto, quindi No.

Domanda: Rooodle chiede: In che modo voi ragazzi utilizzate Internet? 
Mike: Non l’ho mai utilizzato, fino ad oggi. Questa è la mia prima volta.
Stone: Solo qualche email ogni tanto.
Eddie: Rispetto Internet. Preferisco la macchina da scrivere.

Domanda: toeman10 chiede: che piani avete, ammesso che ne abbiate, per distribuire la musica tramite Internet?
Stone: Certamente distribuire la musica tramite Internet è un’idea piuttosto interessante e pensiamo che in qualche modo potrebbe essere un grande mezzo per far arrivare la musica ai nostri fans ma ce la stiamo decisamente prendendo comoda.

Domanda: Big_Train chiede: In che modo decidete quali canzoni suonerete ad ogni singolo show e c’è qualche possibilità di sentire “Dirty Frank” durante questo tour? 
Eddie: C’è una leggera possibilità. Probabilmente suoneremo alcune nuove canzoni e alcune delle nostre canzoni preferite al momento, quindi suoneremo quelle. La scaletta che decidiamo è un pò come una mappa per la tua serata, come ci farà sentire e come farà sentire l’ascoltatore, quindi ci pensiamo parecchio prima di salire sul palco.

Domanda: ArmlessDrifter chiede: Qual è secondo voi il vostro miglior show di sempre?
Eddie: Quello di due sere fa a Bellingham.
Mike: Una volta ce n’è stato uno a Chicago, in cui abbiamo suonato per tre ore, che penso sia stato grandioso.
Stone: Forse quello al Madison Square Garden, la seconda data dello scorso tour [11-09-1998 N.d.T.]

Domanda: Beatles333 chiede: Cosa c’è nel vostro lettore cd al momento? 
Stone: Nel mio c’è il nuovo album di Elliott Smith.
Mike: I nuovi album dei Blink e dei Social Distortion
Eddie: Il nuovo album delle Sleater-Kinney e il secondo dei Wellwater Conspiracy, in cui suona Matt Cameron.
Stone: E anche il nuovo album di Neil Young.
Eddie: Anch’io ce l’ho.

Domanda: PearlJama101chiede: Di chi è stata l’idea di far suonare a Eddie il banjo in “Soon Forget”? 
Eddie: Non so di chi fosse l’idea ma è stata bocciata…
Stone: A dire la verità Eddie suona l’ukulele in quel brano.

Domanda: jcckjh chiede: Se poteste scegliere la canzone che è stata più difficile da portare a termine, quale sarebbe? 
Eddie: Direi Insignificance. Abbiamo anche lavorato e lottato per creare una canzone intitolata Light Years. Ci sono volute un paio di svolte drastiche. Abbiamo lavorato su una canzone diversa per alcune settimane e poi Light Years è stata scritta a partire da quella in circa 30 minuti.

Domanda: Ed_vacuation chiede: cos’è che vi piace di più nello stare in studio insieme, a creare possibilmente la MIGLIOR MUSICA DI SEMPRE!!!!!!!? 
Eddie: La frutta gratis. C’è un bel cesto di frutta nello studio.

Domanda: Obi_Wan_Corduroy chiede: Vista l’enorme popolarità dei bootlegs dei Pearl Jam, non eravate timorosi di pubblicare “Live on Two Legs”? 
Stone: Perché avremmo dovuto essere timorosi?
Mike: Direi di no. Non eravamo timorosi. Penso sia stato un grande documento del tour che abbiamo fatto dopo l’ingresso di Matt Cameron nel gruppo, è stata una grande cosa da pubblicare.
Eddie: Penso che potesse venire meglio e penso che sarebbe stato migliore se fosse stato della lunghezza di un bootleg e più simile ad un vero concerto… cosa che faremo la prossima volta.

Domanda: prajalem chiede: c’è qualcosa di vero nella leggenda secondo la quale la canzone “Parting Ways” indicherebbe la fine della band dopo il prossimo tour?? (Ovviamente spero di no!!!) 
Eddie: Tutto è possibile.

Domanda: gardenofstone24 chiede: hey ragazzi, mi stavo chiedendo: durante il prossimo tour, nelle scalette metterete anche qualche vecchia canzone che non viene suonata da un pò insieme a molte nuove canzoni ? 
Stone: Sì, lo faremo.

Domanda: FiftyFree chiede: Come descrivereste “Binaural” ai fan di vecchia data che non l’hanno ancora ascoltato? 
Eddie: Non mi azzarderei a provarci. E’ interessante che tu abbia fatto quella domanda [la domanda precedente N.d.T.], gardenofstone24, perché quella canzone [“Garden” N.d.T.] potrebbe essere tra quelle [che suoneremo].

Domanda: hrek chiede: Cosa vi piace fare nel vostro tempo libero? 
Eddie: Cyber chats.
Mike: Giocare un po’ a tennis. Dare dei soldi ai senzatetto ogni tanto.

Domanda: jblagg chiede: Vi state godendo la chat? Pensate di fare ancora cose di questo tipo in futuro? 
Stone: In generale direi che è una cosa stupida. Penso che la normale conversazione sia molto più gratificante.
Eddie: Penso che tutti stiano facendo un grande lavoro e mi sento un pò handicappato a non avere le mie dita sulla tastiera perché qualcun altro sta scrivendo [al mio posto].
Stone: Ho detto che era una cosa artificiosa, non stupida. Scusatemi!
Mike: E’ di gran lunga più eccitante parlare con la gente. E’ ancora molto strano parlare a questa cosa ambigua, ma fa lo stesso… è una di quelle cose.

Domanda: mean5150 chiede: Cos’ha inspirato il testo introspettivo di “Sleight of Hand”? 
Eddie: Lo stare imbottigliato nel traffico.

Domanda: empty_stares chiede: Hey ragazzi, innanzitutto grazie di cuore per la vostra musica e per quello che fate per i fan. La mia “domanda” è, se vi va di parlarne: c’è una storia dietro a “Hey Foxymophandlemama”?
Eddie: Sì, avevo registrato qualcosa dalla TV quando avevo 17 anni o giù di lì, e penso si trattasse di gente con problemi mentali che era stata lasciata fuori dagli ospedali prima perché gli stati stavano tagliando i fondi per gli ospedali psichiatrici, quindi stavano lasciando questa gente senza le cure necessarie ma era comunque molto intrigante il modo in cui le loro menti ragionavano e le cose che dicevano, così abbiamo sperimentato e cercato di incorporarlo in quella che fino a questo momento è la nostra canzone più emotiva e commovente.
Stone: L’abbiamo incorporato usando estratti della registrazione audio.

Domanda: Eddleiy chiede: La band collettivamente ha una canzone preferita del nuovo album? 
Stone: Dubito che la band possa collettivamente convenire su quale sia la nostra canzone preferita. La mia canzone preferita è “Soon Forget.”
Mike: Penso che “Nothing As It Seems” sia la mia preferita.
Eddie: Sto cercando di pensare ad una canzone scritta da Stone per ricambiare il favore. Ma non ci riesco. Direi che “Thin Air”è un bellissima canzone.

Domanda: Nickey2x chiede: Tra le mistificazioni sulla band o sui voi stessi che leggete o sentite dire dalla stampa , quali sono quelle che che vi irritano davvero?
Eddie: Il fatto che ci irritiamo.
Stone: Non siamo noti per essere irritati. Affrettati, sì. Volevo dire, turbati.

Domanda: pershad chiede: Siete d’accordo con la causa legale intentata dai Metallica nei confronti di Napster oppure pensate che la vostra musica dovrebbe essere libera? 
Eddie: Penso che la gente dovrebbe essere libera.

Domanda: iloveeddie chiede: C’è qualche posto nel mondo in cui non avete mai suonato ma vi piacerebbe farlo?? 
Eddie: Brasile.
Stone: Il Medio Oriente, escludendo Israele.
Eddie: Dite a quella persona che anch’io la amo, in modo distante.
Mike: Direi Cuba.

Domanda: Brendan chiede: Perché è passato così tanto tempo dall’ultimo album? 
Stone: Non è passato un anno e mezzo?
Eddie: Penso che sia Brendan O’Brien a fare la domanda e voglio dire a Brendan che non possiamo impiegarlo a tempo pieno!

Domanda: Jillybean chiede: Dove avete registrato “Binaural”? 
Eddie: A Seattle.

Domanda: pearljamlover chiede: C’è qualche differenza tra i fan qui negli USA e i fan europei? 
Eddie: Sì. Più cori in Europa. Più cori da stadio.

Domanda: mdziama chiede: Durante il prossima tour c’è qualche show che aspettate in particolare?
Eddie: Ogni singola serata.

Domanda: Bpendergraft chiede: Permetterete mai ad un fan di accompagnarvi in tour per vedere come vanno le cose dietro le quinte, sapete, come un “compito” a casa sui Pearl Jam? Sarei desideroso di viaggiare con voi ragazzi!!! Solo per ascoltare tutta la vostra dolce musica…
Eddie: E’ molto bello che tu lo dica. Ma non ci sono accompagnatori. Devi avere un lavoro. Al momento, i posti di lavoro sono tutti occupati.
Eddie: Da gente a cui non piace la nostra musica.
Eddie: Che spreco (sto scherzando)

Domanda: rocknroll chiede:è vero che ascoltando “Pry To” di Vitalogy al contrario si sente “grazie a Pete Townshend”? 
Eddie: LOL
Eddie: [faccina sorridente] Eddie: No, ma lui c’è da qualche parte su Binaural [Soon Forget, N.d.T.]

Domanda: tkoby11 chiede: Com’è stato lavorare con un nuovo produttore?… quali sono stati le nuove sfide/somiglianze su Binaural? 
Mike: E’ stato interessante. Tchad, per quanto mi riguarda personalmente, mi ha spinto a suonare per ogni canzone più take di quante ne facevo sui dischi passati, quindi è stata un’esperienza istruttiva. E’ stato come una sfida continuare a suonare e a fare e rifare un pezzo mentre generalmente finisco [la canzone] dopo le prime tre take.
Eddie: Abbiamo tratto giovamento dalla sua pazienza. E il resto della band ha tratto giovamento dalla mia.

Domanda: Koncrete_Kite chiede: Che consiglio dareste ad una rock band locale che sta tentando di ottenere un contratto discografico mentre tutti questi ragazzi-giocattolo-ballerini-cloni o teste-di-rap-carne-metal dominano le onde radiofoniche? E’ incredibile come voi continuiate a suonare! 
Eddie: Innanzitutto, grazie!
Eddie: Non mollate.
Stone: Scrivete buone canzoni.
Stone: E fate concerti.
Stone: Oppure usate uno stupido nome.
Stone: Oh, un momento! Noi ce l’abbiamo!

Domanda: LooseGroove927 chiede: Voi tutti avete lavorato con vari altri musicisti in questi anni. Qual è stato quello con cui avete lavorato meglio? 
Stone: Dirò Chris Cornell, tanto per cambiare
Eddie: Mi sono divertito con tutti i musicisti con cui ho suonato. Mi piace fare musica.
Mike: I Pearl Jam!

Domanda: steviewonder99 chiede: Se vi va di parlarne, da dove avete tratto l’ispirazione per “Yellow Ledbetter”? Ho sentito molte interpretazioni da altri esperti di Pearl Jam, ma volevo saperlo dalla fonte.
Eddie: E’ una risposta troppo lunga per questa chat. Mi spiace. E’ stata scritta proprio nel periodo della Guerra del Golfo. Questo è tutto quello che posso dire. A dire la verità è una canzone anti-patriottica..

Domanda: IsmaelsPupil chiede: Avete già presto in considerazione l’idea di una possibile apparizione al Tibetan Freedom Concert di quest’anno (sempre che lo facciano)? 
Eddie: Non ancora, no.
Eddie: Tuttavia vorremmo che la gente pensasse a votare, quest’anno.
Eddie: Quindi registratevi ora.
Eddie: Ed informatevi presto.
Eddie: Vi ringraziamo per questo.

Domanda: Dignin chiede: Dal momento che spesso lasciate al pubblico la libertà di interpretare i vostri testi, non vi è mai capitato di trovare qualcuno che ha completamente frainteso il messaggio? 
Eddie: Niente che mettesse a repentaglio la pace nel mondo. E Stone raramente li comprende…

Domanda: Gigglegirl chiede: Brendan O’Brien ha prodotto qualche brano di Binaural? 
Stone: Brendan non ha prodotto nessun brano di questo album ma ne ha mixati forse sette o otto. Cosa che ha avuto un effetto abbastanza drammatico sul suono delle canzoni.

Domanda: Peeps chiede: questa è per tutti voi….. visto che siete più o meno miei coetanei, deve per forza esserci una canzone “hit” degli anni ’80 che vi vergognate di ammettere di amare, per me è o “I Ran” dei Flock of Seagulls o “Dance Hall Days” dei Wang Chung. Qual è la vostra? 
Eddie: Oh. Perché vergognarsi?
Pearl_Jam: Tranne forse per “Dance Hall Days.” Quella è vergognosa.
Mike: “Dercammisar.” “Der Kommisar”
Stone: La mia è “You Spin Me Around Baby” dei Dead or Alive e, a tal proposito, la canzone “Wanted Dead or Alive.”
Eddie: E ora mi vergogno di loro!

Domanda: binaural_5_16_00 chiede: Farete altri video come “Single Video Theory”? 
Eddie: Sì, ma migliori. In realtà, mi piacerebbe far sapere che abbiamo fatto questa cosa chiamata Monkey Wrench Radio alcune volte e ci piacerebbe far uscire anche quelli perché li abbiamo filmati.
Stone: Però mi piacerebbe farne un altro.

Domanda: goots chiede: Qual è la domanda a cui vi piacerebbe rispondere ma che non vi è mai stata fatta?
Eddie: E’ già finita questa cyber chat?
Mike: Quello era il fantasma grigio?
Stone: Vuoi tenere il mio biglietto vincente della lotteria?

Lycos dice: A quanto pare stiamo quasi superando il tempo a disposizione per questa chat. Ragazzi, avete qualche parola di commiato per il pubblico? 
Eddie: State bene, state attenti e siate amici. E grazie mille per il vostro interesse nella nostra musica. Ci dà molta libertà e noi lo apprezziamo.
Mike: Grazie mille per questa opportunità e spero che il disco vi piaccia!

LycosHost: Grazie ragazzi ci siamo davvero divertiti a chattare con voi. Dovremmo rifarlo qualche volta!!