2003 SHOWS :: PART 1 ::
:: BOOTLEGS :: I boots ufficiali del Tour Australiano 2003 sono disponibili su iTunes ::
BRAD TOUR AUSTRALIANO 2003
Gennaio 2003, Australia
I Brad, la band parallela di Stone Gossard, hanno fatto qualche data in Australia poco prima dell' inizio del nuovo tour dei Pearl Jam.
PEARL JAM TOUR AUSTRALIANO 2003
08.02.2003 Brisbane, Australia, Brisbane Ent. Ctr.
Soundcheck: Not For You, Last Exit, Habit (3 volte), State Of Love And Trust, altre
Setlist: Can' t Keep, Go, Save You, Hail Hail, Cropduster, Corduory, I Am Mine, Nothing As It Seems, Given To Fly, Green Disease, Even Flow, Daughter/ War (by edwin starr), 1/2 Full, Wish List, Better Man, Black, Blood
Encore: The Kids Are Alright (by the who), Small Town, Bu$hleaguer, Improv, Whipping, Rearviewmirror

Encore 2: Crazy Mary (by victoria williams)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healers
Primo show del tour 2003 di supporto a Riot Act. I ragazzi della band sono sembrati molto rilassati. Dopo Corduory, Ed Vedder ha presentato al pubblico autraliano Boom e Matt Cameron. Sempre Vedder ha dimenticato molte parti dei testi, sopratutto su Wishlist (che è finita con "I wish I was the president, so I could stop the war"). Durante la serata ha detto "Benvenuti alle nostre prove". Mike McCready ha dato il meglio di sè su 1/2 Full e su Even Flow. Proprio alla fine di ques' ultima Mike, Jeff e Eddie hanno saltato simultaneamente. Daughter è stata accompagnata da War (di Edwin Starr) come tags e da una parte del testo della song dei Fugazi, Give Me The Cure. Il punto piu' alto dello show, a detta dei presenti, è stata l' escuzione di Better Man. Su Bu$hleaguer Ed ha indossato una maschera del presidente degli U.s.a. che ha preso ripetutamente a calci dopo averla appoggiata all' asta del microfono. Blood e Whipping, ripescate dai primi album, sono state eseguite con una carica davvero unica. Poco prima di Whipping è stata suonata una piccola improvvisazione per lo piu' strumentale. Presente nei bis anche la cover dei Who, già piu' volte proposta live dalla band nei passati tour, The Kids Are Alright. Prima della song Vedder ha parlato anche dell' amico Pete Townshend (chitarrista dei Who accusato ultimamente di pedofilia) riferendo di come la stampa abbia cambiato la vera storia successa al celebre rocker. Dopo due ore e 23 canzoni lo show si è concluso sulle note di Crazy Mary (in una delle sue piu' belle esecuzioni live) sulla quale, nel finale, Mike ha suonato qualche nota di Stairway To Heaven dei Led Zeppelin.
Pix (Adam Morgan): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10
09.02.2003 Brisbane, Australia, Brisbane Ent. Ctr.
Soundcheck: unknown
Setlist: Of The Girl, Breakerfall, Corduroy, Save You, Ghost, Nothing As It Seems, I Am Mine, Love Boat Captain, Given To Fly, Lukin, Not For You, Thumbing My Way, You Are, Even Flow, Insignificance, Rearviewmirror
Encore: Free Jazz Improv, Do The Evolution, Last Exit, Small Town, Better Man, Once
Encore 2: Soon Forget, Last Kiss (by wayne cochran), Rockin' in the Free World (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Secondo show a Brisbane. Il concerto è stato, a detta dei presenti, migliore di quello della sera precedente. La band ha iniziato con Of The Girl, tratta da Binaural, con una grande Mike in bella evidenza. Sono seguite varie songs molto tirate in cui la band stessa è parsa molto carica nell' eseguirli. I Am Mine è stata introdotta da Eddie con un lungo giro di accordi. Prima di LBC, il singer dei PJ, ha detto "Ora proveremo questa canzone...". Not For You ha avuto una lunga parte jammata in cui Matt Cameron ha dato il meglio di sè (Ed ha cambiato un verso del testo "Small my table, a-sets just One"). Thumbing My Way è stata suonata da Vedder con la chitarra acustica in una versione ispiratissima. You Are ha fatto il debutto in questo nuovo tour ed è stata accolta da un boato del pubblico. Il primo set si è concluso con una potentissima RVM. Tornati sul palco, i PJ, hanno jammato su una base jazz per dare spazio ad una fantastica Do The Evolution con Ed mascherato da George Bu$h. Poco dopo la song Ed Vedder ha parlato della realizzazione dell' artwork di Versus. Da notare la versione di Better Man: a mio parere la migliore versione che abbia sentito fin' ora...un' emozione unica. Il primo bis è finito con Once, estratta dal debutto della band. Lo show si è concluso con le due covers, Last Kiss (di Wayne Cochran) e la mitica Rockin' In The Free World di Neil Young, presentata in una versione estesa con un' esplosivo Boom all' organo.
10.02.2003 Brisbane, Australia, Sydney, Metro, Apparizione di Ed Vedder
Setlist: Fortunate Son (solo le songs con Vedder)
Durante lo show di Johnny Marr e gli Healers, Ed Vedder è salito sul palco con grande sorpresa da parte di tutti accompagnando la band in Fortunate Son, una cover dei Creedence Clearwater Revival.
11.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Soundcheck: Sometimes, Light Years, Love Boat Captain, Spin the Black Circle, Thin Air, State of Love and Trust, Indifference, altre
Ed Vedder Solo Set: Dead Man, Thumbing My Way, You've Got To Hide Your Love Away (bt beatles)
Setlist: Long Road, Grievance, Corduory, Save You, Get Right, I Am Mine, Immortality, Given To Fly, Even Flow, Wishlist, Thumbing My Way, You Are, Breakerfall, Not For You, Untitled/ M.F.C., Do The Evolution, Spin The Black Circle
Encore: Love Boat Captain, Better Man, Down, Black, Rearviewmirror, Indifference
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Ed poco prima dell' inizio dello show dei Betchadupa si è esibito con la sua chitarra acustica in un breve set solista. Ha proposto Dead Man (b side del singolo di Off He Goes), Thumbing My Way (che è stata interrotta a metà a causa dell' accordatura sbagliata della chitarra) e la cover dei Beatles, You've Got To Hide Your Love Away (che Vedder aveva già eseguito sulla colonna sonora del film I Am Sam). Dopo i set dei supporters, i PJ sono entrati eseguendo per la prima volta in questo tour un' emozionante Long Road. Sono seguite varie songs molto tirate eseguite perfettamente (sopratutto Get Right). Immortality, eseguita anche questa per la prima volta duranto il nuovo tour, ha avuto nel finale una parte jammate nella quale Matt Cameron ha dato il meglio di sè. Un grandissimo Ed Vedder, indirizzandosi al pubblico ha detto "Appena avro' finito di fumare inizieremo a suonare" poi sempre guardando la folla ha detto "Si stava molto meglio ai tempi di Clinton. Da cio' che ho visto in TV il vostro primo ministro (John Howard) sta facendo un pompino a Bush Jr" suscitando risate. Poi ha ripreso dicendo "Il pompino a Bush lo state facendo con le vostre bocche (inteso con i vostri voti)" e ha espresso la sua speranza che tutte le truppe tornino a casa al sicuro (quelle australiane che partiranno per gli U.s.a.). Even Flow è stata caratterizzata da un magnifico assolo di Mr. Mike McCready. Wishlist è durata 7 minuti e nel finale, Ed Vedder, ha accennato qualche nota di Beast Of Burden dei Rolling Stones. Poco prima dell' inizio di Thumbing My Way Ed ha detto che prima aveva provato a suonarla solo per 400 persone (in riferimento al set solista svolotosi prima dello show dei PJ). Durante Not 4 U, Ed ha cambiato le seguenti parole "Small my table seats just you" e "My friends call me, fucking call me." M.F.C. è stata introdotta dalla magnifica Untitled. Spin The Black Circle ha debuttato in questo show. Love Boat Captain è stata cantata da tutto il pubblico, specialmente la parte del testo che dice "All you need is love, love, love". Better Man non ha avuto nessuna tag ma è stata eseguita in una versione estesa. Prima di Down Ed ha detto "Questa è una b side dal nostro ultimo album". Black è stata emozionantissima, Boom ha suonato l' organo sul finale mentre Ed ha imbracciato la chitarra. Lo show si è conlcuso sulle note di Indifference, tratta dal secondo album della band. Thanx to Bugs.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11 / 12 / 13 / 14
13.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Betchadupa Set: I See Red (con Ed Vedder)
Ed Vedder Solo Set: Dead Man, Thumbing My Way
Set List: Sometimes, Go, Last Exit, Insignificance, Nothing As It Seems, Cropduster, Even Flow, Corduroy, I Am Mine, Love Boat Captain, Jeremy, Habit, Light Years, Off He Goes, 1/2 Full, Grievance, Do The Evolution, Save You
Encore: Last Kiss (by wayne cochran), Daughter/ Get Off Of My Cloud (by rolling stones), Small Town, Once, Blood
Encore 2: Soon Forget, Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Ed poco prima degli show delle bands di supporto ha suonato due pezzi da solo con la sua chitarra acustica (Dead Man e Thumbing My Way). Durante lo show dei Betchadupa (band del figlio di Neil Finn) sempre il singer dei PJ ha raggiunto la band per cantare su I See Red, cover degli Split Enz. In questo show, come opener, è stata scelta Sometimes seguita da varie songs piuttosto tirate della band. Ha brillato per intensità nel set la performance di Jeremy. Durante Light Years, verso la fine del pezzo, Ed ha improvvisato qualche verso. Off He Goes, qui alla sua prima resa live nel nuovo tour, è stata emozionantissima. Mike ha dato il meglio di sè in pezzi come 1/2 Full e Save U. Nel primo bis è stata proposta tra le varie songs, Daughter con come tag la celebre canzone dei Rolling Stone Get Off Of My Cloud seguita da vari vocalizzi intensissimi di Vedder. Durante Soon Forget Ed ha sbagliato varie volte il pezzo ma ridendo l' ha continuato improvvsandoci qualche nuova parola. Yellow Ledbetter è stata eseguita come pezzo finale dello show, con tutto il forum a luci accese tra il visibilio della folla.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10 / 11
14.02.2003 Sydney, Australia, Sydney Entertainment Centre
Betchadupa Set: History Never Repeats (con Ed Vedder)
Ed Vedder Solo Set: Patriot, You' ve Got To Hide Your Love Away
Set List: Can' t Keep, Save U, Hail Hail, Corduory, Grievance, Ghost, Cropduster, Dissident, Given To Fly, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Wishlist, Thumbing My Way, Better Man, Lukin, Insignificance, Rerviewmirror
Encore: Bu$hleaguer, Daughter/ War (by edwin starr), Black, Do The Evolution, Alive
Encore 2: The Kids Are Alright (by the who), Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Anche per questa data Ed ha tenuto un piccolo show poco prima dell' inizio del concerto presentando la cover di Steve Van Zandt, Patriot e la cover dei Beatles, You' ve Got To Hide Your Love Away. Durante il concerto dei Beatchdupa, Ed Vedder è salito sul palco è ha antato History Never Repeats, cover degli Split Enz. Lo show dei Betchadupa inoltre è stato videoregistrato dallo stesso Vedder.
Lo show vero e proprio dei PJ è stato aperto con Can' t Keep. Durante Corduory e Cropduster, Mike, ha eseguito degli assolo magnifici. E' stata per la prima volta eseguita Dissident, estratta dall' album Versus. Poco prima dell' attaco di Ghost, Vedder ha salutato il pubblico presente allo show e tutto il popolo australiano (in riferimento al fatto che il concerto è stato trasmesso in broadcast dalla radio Triple M). Ha poi parlato di San Valentino. Better Man è stata terminata con le seguenti parole "I Need You". Lukin è stata suonata con una potenza incredibile, il pubblico si attendeva l' escuzione di Not 4 U ma è stata suonata al suo posto una magnifica versione di Insignificance. Nel primo bis è stata eseguita Daughter con tag War, di Edwin Starr. Poco prima della fine del primo bis Vedder ha detto "Ora proveremo questa..." ed è stata suonata per la prima volta, in questo tour, Alive accolta da un boato della folla. Ed, nel secondo bis, è tornato da solo sul palco. Ha menzionato Mark Richards, un famoso surfista suo amico. Dopo aver parlato un po' di Pete Townshend ha detto "senza batteria e basso, in onore della mio amico Pete suonero' questa canzone" ed ha cantato solo con la sua chitarra acustica una commovente versione del classico degli Who, The Kids Are Alright. Ed ha ringraziato i Betchadupa, Johnny Marr and The Healers, tutte le persone che hanno partecipato a questi 3 shows a Sydney per poi congedarsi sulle note di Yellow Ledbetter.
Pix (Lucas Fatches): 1 / 2 / 3 / 4
16.02.2003 Adelaide, Australia, Adelaide Ent. Ctr.
Soundcheck: Oceans, In Hiding, Help Help, Gimme Some Truth (by j.lennon), Nothing Man, Smile, Bu$hleaguer
Set list: Love Boat Captain, Corduory, Save You, Hail Hail, Help Help, Even Flow, Better Man, I Am Mine, You Are, Green Disease, Not For You, Thumbing My Way, Insignificance, Given To Fly, Small Town, Go
Encore: Bu$hleaguer, Do The Evolution, Last Kiss (by wayne cochran), Black, Crazy Mary, State Of Love And Trust
Encore 2: Give Peace A Chance (by john lennon), Soon Forget, Yellow Ledbetter, Rockin' In The Free World (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Primo show ad Adelaide per i PJ. Apertura inconsueta con Love Boat Captain (con Vedder illuminato da una luce sul palco a suonare la prima parte della song mentre gli altri membri della band erano al buio ma sempre sul palco). Vedder ha detto riguardo le manifestazioni pro pace che hanno coinvolto il mondo "Ieri è stato uno dei migliori giorni della mia vita...della vostra vita...ne dovreste essere orgogliosi. Era dai tempi del Vietnam che non si riscontrava una cosi' alta percentuale di persone che hanno partecipato a manifestazioni". Help, Help è stata suonata per la prima volta live in questo show. Even Flow è stata eseguita in modo perfetto, a detta dei presenti. Poco prima di I Am Mine, Ed Vedder, ha presentato al pubblico Boom. Ed Vedder ha sbagliato tutto il primo verso di Small Town. Alla fine di un' emozionantissima Better Man, il singer ha improvvisato varie frasi. Durante Bu$hleaguer Ed ha, come di consueto, indossato la maschera di George Bush. Vedder ha passato il vino a vari ragazzi del pubblico, tra i quali alcuni membri del Ten Club, che non gli è stato piu' ridato. E' stata eseguita per la prima volta durante questo nuovo tour a grande richiesta, State Of Love And Trust. Nel secondo bis è stata suonata la cover dei John Lennon, Give Peace A Chance. Prima di Soon Forget, Ed Vedder ha presentato "Luke The Uke" (il suo ukulele) ad Adelaide. Ha poi eseguito la song anche se ha sbagliato quasi completamente il testo. Yellow Ledbetter sembrava fosse l' ultima song del set dei PJ ma la band ha anche proposto RITFW, durante la quale il singer della band ha buttato il suo tamburino tra la folla. Da notare, eseguite durante il soundcheck ma non durante il concerto, Nothing Man, Smile, Oceans ed In Hiding.
18.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Get Right, Tremor Christ, Leatherman, Straight to Hell (by clash)
Set list: Better Man, Go, Save You, Tremor Christ, Given To Fly, Corduroy, Get Right, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Wishlist, Jeremy, You Are, Whipping, Insignificance, Rearviewmirror
Encore: Off He Goes, Small Town, Last Kiss, Black, Leatherman, Do The Evolution
Encore 2: Baba O' Riley (by who)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Primo show per i Pearl Jam a Melbourne. Ed ha lasciato cantare al pubblico il primo verso di Better Man che ha stranamente aperto il set (l' assolo della canzone è stato suonato da Mike con la chitarra dietro la testa). Durante il concerto sono state eseguite per la prima volta Tremor Christ e Leatherman. Durante Love Boat Captain Vedder ha cercato il coro del pubblico sulla parola Love, come in passati shows, ma senza trovare l' aspettata risposta ha fatto cenno a Matt ed hanno chiuso la canzone. Off He Goes è stata dedicata ad Anthony Hurley (il ragazzo di Melbourne morto a Roskilde nel 2000). La famiglia del ragazzo ed alcuni suoi amici hanno assistito allo show della band.Prima di Last Kiss, Ed Vedder ha detto guardando alcuni strisconi che reclamavano la song Leash "E' bello che ci siano dei sognatori nel 2003.Mi dispiace ma non la suoneremo. Non ricordo la musica, non ricordo il testo...Non ricordo l' inizio, ricordo il feeling. Ma noi ci ricordiamo questa canzone perchè è composta da soli 4 accordi...Last Kiss". Un ragazzo è salito sul palco durante Do The Evolution, le guardie di sicurezza stavano per intervenire ma Ed ha detto che per lui non c' era nessun problema e che non creava fastidio. Ed ha poi ceduto il microfono al ragazzo che ha cantato qualche strofa della song. Gli ha fatto poi indossare la maschera di John Howard (il primo ministro australiano) e gli è salito sulle spalle, terminando da li il pezzo. Questa "scena" ha scaldato notevolmente il pubblico. Baba O' Riley, cover dei Who, ha conluso lo spettacolo. Durante il soundcheck è stata provata una cover dei Clash non ancora identificata. C' è chi parla di Straight To Hell e chi di Iraelite. Grande show ma pubblico un po' freddo (Grazie all' amico Pansa per le numerose info).
Curiosità: Ed Vedder e Boom hanno lasciato la Rod Laver Arena senza essere scortati da guardie del corpo a bordo di una macchina con due ragazze.
Pix: 1 / 2 / 3 / 4 / 5
19.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Sleight Of Hand, Rival, Breath, Ed riffs (LBC, Corduory e altro), Throw Your Arms (con Boom alle tastiere)
Set list: Small Town, Interstellar Overdrive (by pink floyd)/Corduroy, Save You, Given To Fly, Cropduster, Nothing As It Seems, Even Flow, I Am Mine, Love Boat Captain, Lukin, Not For You, Light Years, You Are, Daughter/(Another Brick in The Wall by pink floyd), I Got Shit, 1/2 Full, Once, Blood
Encore: Bushleaguer, Sleight of Hand, Better Man/(Save It For Later by english beat), Do The Evolution, Spin The Black Circle
Encore 2: Throw Your Arms Around Me (by hunters and the collectors), Alive, Fuckin' Up (by neil young)
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
Uno dei milgiori show di questo tour, per il momento. Grande apertura con un' intensissima Small Town. Corduory è stata introdotta da uno stralcio di Interstellar Overdrive, cover dei Pink Floyd. Save You è stata resa in una versione molto piu' "urlata" e carica d' energia rispetto a quella presente sul CD. Su Given To Fly, Ed Vedder ha ballato e ha corso per un po tutto il palco. In Nothing As It Seems e Even Flow, Mike ha fatto da padrone prodigandosi in magnifici soli. Love Boat Captain è stata accolta benissimo dal pubblico che ha risposto al coro Love sul finale. Durante Not For You, Ed Vedder ha detto "Small my table in my hotel room...room 302...come up to my hotel room." Dopo Lukin il singer dei PJ ha detto al pubblico "In Australia voi non avete un primo ministro. Avete una prostituta!". Daughter ha incluso nel finale una citazione del classico dei Pink Floyd, Another Brick In The Wall Part II. Sempre sulla stessa song Ed Vedder ha improvvisato vari vocalizzi e ha creato un' atmosfera da Milano 2000 con il pubblico (chi c' era capirà...). I Got Shit è stata suonata in questo tour per la prima volta, tra l' altro in una versione molto sentita dalla band stessa. Blood ha chiuso il set principale. Ed durante questa prima parte ha ringraziato molte volte il pubblico australiano. Tornata sul palco la band ha proposto Bu$hleaguer ed un' altra premiere per questo tour, Sleight Of Hand. Better Man ha incluso la tag Save It For Later, già proposta piu' volte nei passati tour, cover degli English Beat. Secondo bis ed uno dei momenti piu' coinvolgenti dell' intero show: Ed Vedder alla chitarra (che si chiama "Rebecca" in attesa del suo nome definitivo, a detta di Vedder) e Boom alle tastiere a proporre la cover degli Hunter And The Collectors, Throw Your Arms Around Me. Commovente. Le luci hanno illuminato tutta l' arena ed è stata la volta di Alive e della youngiana Fuckin' Up con Jeff Ament alla chitarra. Grandioso (grazie a vale di long road).
20.02.2003 Melbourne, Australia, Rod Laver Arena
Soundcheck: Unknown
Set list: Can't Keep, Breakerfall, Save You, Ghost, Dissident, Elderly Woman, Corduroy, Even Flow, Love Boat Captain, I Am Mine, Thumbing My Way, Wishlist, Better Man, Rival, Whipping, Insignificance, Porch
Encore: Do The Evolution, Know Your Rights (by the clash), Breath, Footsteps, Rearviewmirror
Encore 2: Soon Forget, Yellow Ledbetter
Supporters: Betchadupa e Johnny Marr e The Healer
L' ultima data a Melbourne ha visto una band in grandissima forma. Bella jam su Corduory e un grande lavoro di chitarra da parte di McCready su Even Flow. Wishlist è stata presentata estesa con diverse parti del testo ("I wish i was the full moon shining off your electric car's hood" e "I wish I was the president, keep us out of war, that's what friends are for, that's what leaders are for, that's what love is for ..."). Il pubblico è apparso "infuocato" durante Better Man. Ed Vedder poco prima di Rival ha detto "Ho ricevuto una telefonata dal vostro primo ministro John Howard. Ha espresso un forte desiderio di fare sesso orale su me stesso...". Porch, qui per la prima volta eseguita durante questo tour, ha avuto un' interminabile jam finale. Il bis è stata la parte piu' intensa dello show. Ed Vedder è salito sul palco con la maschera di Bush e un giubbino grigio che si è tolto durante l' esecuzione di Do The Evolution. E' stata suonata anche una cover dei Clash tratta dall' album Combat Rock, Know Your Rights, in un' incazzatissima versione. Sono state suonate anche Breath (dalla colonna sonora di Singles) e Footsteps per la gioia del pubblico. Rerviewmirror ha chiuso il primo bis. Ed è ritornato col suo ukulele per suonare Soon Forget e finire lo show con una magnifica Yellow Ledbetter.
23.02.2003 Perth, Australia, Burswood Dome
Soundcheck: Breakerfall, Habit, Riff di M.F.C., You Are, Get Right, All Or None, Down, Smile, Ed Vedder e Mark Seymour (componente degli Hunter And The Collectors): Throw Your Arms Around Me (2 volte)
Set List: Long Road, Save You, Gods' Dice, Corduroy, Given To Fly, Even Flow, Get Right, Cropduster, Jeremy, Small Town, I Am Mine, Love Boat Captain, M.F.C., Improv #12, Habit, You Are, Wish List, 1/2 Full, Insignificance, Go, Do The Evolution
Encore: Better Man, Daughter, Crazy Mary, Throw your Arms Around Me con Mark Seymour (by hunters and the collectors)
Encore 2: Alive, Fortunate Son con Johnny Marr (by creedence clearwater revival)
Serata finale del tour australiano. Show aperto con Long Road. Lo show è continuato con varie songs piuttosto tirate. Tutti hanno alzato le braccia a "V" su Jeremy. M.F.C. è stata seguita da una breve improvvisazione dalla durata di circa due minuti e mezzo. Wishlist è stata eseguita divinamente. In 1/2 Full Eddie Vedder è sembrato molto ispirato e divertito. Better Man e Daughter (con in coda un' improvvisazione e vari vocalizzi di Vedder) hanno aperto i bis. Eddie prima di Crazy Mary ha detto "Proveremo questa anche se non era nella set list di stasera...". Throw Your Arms Around Me è stata suonata con l' originale compositore della song (Mark Seymour degli Hunters And The Collectors) in una versione lenta e sofferta, bellissima. Il secondo bis è stato dedicato ad Alive (accolta da un boato della folla) e dalla cover dei Creedence Clearwater Revival, Fortunate Son, insieme all' amico Johnny Marr che ha fatto da supporters per queste date australiane con i suoi Healers.
Pix (credits: alicemudgarden of #pearljam on austnet): 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 9 / 10