Intervista su Youth Care e il concerto alla Benaroya Hall
The Seattle Times | Ottobre 2003

<< Back to Interviste | Home
 

[INTERVISTA A MIKE MCCREADY]
Concert a gem for YouthCare

di Nicole Brodeur
Da The Seattle Times |19 Ottobre 2003

Da 25 anni, Vicki Wagner sta tentando di sensibilizzare la gente riguardo al problema dei ragazzi senza casa di Seattle, affinchè la gente creda in giovani che non credono in niente, tantomeno in loro stessi. Due anni fa, e nonostante quella lotta, la Wagner e la sua organizzazione, YouthCare, intrapresero il tentativo di raccogliere 8 milioni di dollari per un nuovo Orion Center, dove i ragazzi senza casa potessero essere accuditi, istruiti ed educati.

Erano arrivati a metà quando la raccolta fondi si arrestò, e sembrava che l'edificio vuoto che si erano assicurati a Thomas Street, a Seattle, fosse destinato a restare tale. Ma i ragazzi fuggiaschi continuavano ad arrivare - sempre di più.

Poi è successo un miracolo: i Pearl Jam hanno acconsentito a fare un concerto di beneficenza a favore di YouthCare, il 22 Ottobre alla Benaroya Hall.

I biglietti sono stati messi in vendita il 3 Ottobre e sono andati esauriti in meno di 5 minuti. Le pubblicità per lo show acustico menzionavano YouthCare, in continuazione, facendo crescere la consapevolezza, come mai era successo prima. All'asta in favore di YouthCare, lo scorso weekend, cinque paia di biglietti e altri oggetti donati dai Pearl Jam, hanno permesso di raccogliere 25000 dollari.

"E' stato un vortice," ha dichiarato la Wagner. "I Pearl Jam erano in cima alla nostra lista, ma ci avevamo rinunciato. Ottenere questo tipo di sostegno ... "

L'altra mattina, la Wagner ha portato il chitarrista dei Pearl Jam Mike McCready a fare un giro nell'attuale Orion Center, un ristretto labirinto di stanze a Virginia Street dove ogni giorno hanno luogo piccoli e grandi drammi.

McCready, 37 anni, è cresciuto a Laurelhurst, libero dai demoni che perseguitano questi ragazzi: abusi psichici e sessuali, tossicodipendenza. L'ignoto.

"Guarda là fuori," ha detto McCready, indicando col capo la pioggia. "E' fondamentale per questi ragazzi avere un posto sicuro in cui andare. Questa è una cosa immediata. Lo vedi sulle strade."

Ecco come YouthCare ha attirato l'attenzione della band: il chitarrista Stone Gossard si è interrogato sul gruppo di ragazzi che vedeva sempre fuori dall'edificio.

"Spiacente," ha risposto lui, "ho smesso otto mesi fa."

McCready ha parlato con lo staff di educazione al lavoro e di terapia ricreazionale. Poi è entrato nella classe, dove ha riconosciuto l'insegnante Gina Cassinelli, sua compagna di classe alla Scuola Media Eckstein. "Ha sempre voluto essere una rock star," ha detto la Cassinelli, inquadrando McCready con un sorriso. Hanno parlato dello sforzo per "far dimenticare il passato" a questi ragazzi, e per renderli entusiasti dello studio. "Grazie per quello che fai," ha detto a McCready. "E' grandioso."

McCready ha detto che lo show acustico "sarò un modo molto spoglio di far vedere ai fans le origini di alcune delle nostre canzoni."

Meglio di tutto, introdurrà lo YouthCare ad un nuovo pubblico.

"Come un gruppo di cinque esseri umani," ha affermato McCready riferendosi ai Pearl Jam, "ci dimenticheremmo del nostro dovere umanitario, se non lo facessimo. Dobbiamo solo suonare bene."

 

BACK